I Cedri San Nicola rimediano il primo stop stagionale contro Angri

San Nicola la Strda (Caserta) – Il PalaGalvani di Angri è teatro della prima sconfitta stagionale del San Nicola Basket Cedri. I padroni di casa si impongono per 68-63 al termine di una gara tiratissima giocata secondo i loro ritmi, fatti di difesa e grande energia; gli uomini di Piero Falcombello si possono rimproverare dell’enorme quantità di tiri sbagliati in pitturato al termine di una giornata davvero storta.

I primi minuti suonano come oscuro presagio, con le prime quattro conclusioni che non assaporano la retina. Angri riesce a limitare i rifornimenti per Linton Johnson, ma soffre la velocità di Viera in post alto, capace di tenere lì i suoi. Cimminella firma il 14-9, ma l’intensità di Marcello Riccio firma un break di 9-0 che mette i Cedri avanti sul 14-18 dal 10’. Con un altro canestro della giovane guardia San Nicola tocca anche il +9, ma il tecnico al coach di Angri Massaro cambia il volto della gara. I padroni di casa iniziano ad attaccare il ferro in maniera sistematica, riempiendo di falli Linton Johnson e Alejandro Viera, entrambi a quota 3 all’intervallo; di contro, l’attacco sannicolese è costretto ad inventare, con gli esterni che non ne imbroccano una (sarà 8/32 complessivo al 20’) e i tanti errori nel pitturato. Dimitriu apre la scatola difensiva dei Cedri, la tripla di Forino allo scadere scrive il 37-32 all’intervallo lungo.

I Cedri non riescono a cambiare registro offensivo, continuano a sbagliare molto e affondano sul -10 con la tripla di Ballestrieri in avvio di terzo quarto. Ma anche l’attacco di Angri inizia a battere in testa e, con un paio di iniziative estemporanee di Viera e Garofalo, riescono a dimezzare il vantaggio al 30’ (49-44).

Nell’ultimo quarto saltano tutti gli schemi, la gara diventa di un’intensità rara, dove vincerà chi sbaglia meno. San Nicola perde Linton Johnson per falli, al 34’, ma coach Piero Falcombello si gioca la carta della difesa a tutto campo per rimetterla in piedi. Riccio è ancora importantissimo con la tripla del -1, ma gli ospiti vengono ricacciati indietro dai liberi di Forino che scrivono il 63- 58 con un minuto da giocare. Sembra chiusa, ma una fiammata di Alejandro Viera riporta il punteggio in parità, con gli ultimi 30’’ tutti da vivere. I Cedri difendono bene, ma Angri pesca dal mazzo la tripla di Di Martino; dopo l’errore in attacco, è ancora Di Martino a chiuderla definitivamente a 10’’ dal termine con un tap in sul tiro di Cimminella.

Queste le parole di coach Piero Falcombello: “Faccio i complimenti ad Angri, che ha giocato una partita di rara energia ed intensità, ho ancora l’adrenalina addosso. Stasera abbiamo messo in campo la parte peggiore di noi, abbiamo avuto un black out rispetto alla settimana di allenamento, abbiamo evidentemente peccato di presunzione non mettendo la giusta voglia per vincere questa gara. Siamo stati sempre attaccati alla gara, abbiamo anche condotto di nove lunghezze ma non abbiamo mai impresso il nostro ritmo alla partita. Sono amareggiato ma una sconfitta ci fa fare un bagno d’umiltà per i prossimi impegni importanti. Sugli arbitri? Sono gare che vivono di tanta adrenalina e anche loro non sono esenti. Alcune decisioni mi hanno lasciato interdetto, ma non cerchiamo alibi con loro, rinnovo i miei complimenti ad Angri e a coach Massaro per la partita di stasera”.

A.S.D Angri Pallacanestro – San Nicola Basket Cedri 68-63 (14-18, 37-32, 49-44)

Angri: Cimminella 11, De Martino 7, Tramonti NE, Melillo 10, Luongo 7, Balestrieri 8, Vecchione, Ventura NE, Di Napoli NE, Dimitriu 5, Forino 20. All. Massaro

San Nicola Basket Cedri: Aldi NE, Pignalosa 10, Riccio 13, Gravina NE, Di Martino NE, Viera 22, Funari NE, Garofalo 3, Mihalich 5, Erra, Russo, Johnson 10. All. Falcombello