I luoghi segreti della Reggia di Caserta svelati da Jacopo Veneziani sabato sera su La7

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

La Reggia di Caserta è un luogo ricco di storia, bellezza e mistero. Con il suo fascino intramontabile e la sua magnificenza architettonica, questa reggia offre un viaggio indimenticabile nel tempo. Attraverso la scoperta dei suoi segreti nascosti e la meraviglia di ammirare la sua straordinaria bellezza, la Reggia di Caserta si rivela un vero tesoro da esplorare.

Sabato 24 febbraio, durante la puntata di In altre Parole condotta da Massimo Gramellini su La7 alle 20:35, verrà trasmesso un servizio speciale a cura di Jacopo Veneziani.

In questo servizio, verrà svelato un nuovo passaggio segreto che riguarda la cupola con l’affresco La Reggia di Apollo e verranno visitati i sottotetti della Reggia di Caserta, dove sono conservati disegni realizzati durante la Seconda Guerra Mondiale.

I segreti nascosti della Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta è un luogo ricco di misteri e segreti che attendono di essere scoperti. Durante una visita a questa magnifica dimora reale, i visitatori possono immergersi in un’avventura emozionante alla ricerca di indizi nascosti e enigmi da risolvere. Tra le pareti maestose e i corridoi intricati della Reggia, si possono trovare simboli enigmatici, dipinti misteriosi e dettagli architettonici che raccontano storie intriganti.

Bruno-Cristillo-Fotografo
simplyweb2024-336
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Gli appassionati di storia e gli amanti del mistero possono trascorrere ore esplorando i segreti celati dietro le porte della Reggia di Caserta, lasciandosi trasportare in un viaggio affascinante nel passato.

Il percorso di Jacopo Veneziani partirà dalla facciata della Reggia di Caserta per proseguire nel corridoio detto “Cannocchiale” e continuerà lungo lo Scalone Reale, set di importanti film hollywoodiani. In seguito descriverà il Vestibolo Superiore e la cupola con La Reggia di Apollo di Girolamo Starace-Franchis.

Attraversando il ballatoio antistante l’affresco, che un tempo ospitava un’orchestra invisibile durante i ricevimenti, si accederà a un passaggio nascosto situato dietro lo scalone.

Attraverso un percorso sconosciuto alla maggior parte delle persone, tra strutture in ciliegio e travi secolari, Veneziani raggiungerà i sottotetti della Reggia, dove descriverà testimonianze della Seconda Guerra Mondiale: messaggi e disegni lasciati dalle truppe tedesche prima dell’Armistizio e in seguito oggetti e graffiti delle Truppe Alleate lasciati negli anni dal 1943 al 1946, quando la Reggia divenne una loro sede di comando ufficiale.

Saranno visibili messaggi delle truppe tedesche che occuparono la Reggia dal 1941 al 1943, nonché iscrizioni, disegni, frasi e fogli di giornale lasciati dalle truppe Alleate dal 1943 al 1946.

Jacopo Veneziani

Con una formazione accademica parigina e una passione per la divulgazione artistica, Jacopo Veneziani ha scritto numerosi libri e collaborato con importanti istituzioni culturali. Ma il suo ruolo non si limita alla scrittura, infatti, ha anche svolto attività di insegnamento universitario e curatele di mostre.

La sua formazione accademica presso prestigiose istituzioni artistiche ha fornito a Veneziani una solida base teorica e critica che ha influenzato il suo approccio alla divulgazione dell’arte. La combinazione di queste esperienze ha contribuito a forgiare la sua carriera come appassionato divulgatore dell’arte.

Jacopo Veneziani è un eclettico personaggio che ha saputo coniugare la sua passione per l’arte con una fervida attività di divulgazione e insegnamento. Il suo percorso accademico e le sue numerose collaborazioni testimoniano il suo impegno nel promuovere la cultura artistica in diversi ambiti.

Jacopo Veneziani alla Reggia di Caserta

In altre parole

In altre Parole è un programma di Claudia Carusi, Ilenia Ferrari, Stefano Gallerani, Massimo Gramellini, Paola Greco, Alessandro Matarante, Silvia Truzzi con la collaborazione ai testi di Andrea Malaguti. La regia è di Piergiorgio Camilli.

In altre Parole è un programma che esplora la cronaca della settimana, mettendo in primo piano fatti, storie e personaggi di rilievo. Attraverso un intreccio tra attualità, spettacolo e cultura, Massimo Gramellini offre una prospettiva critica arricchita da un pizzico di leggerezza, riuscendo a catturare l’attenzione dei lettori e a suscitare curiosità attraverso il suo stile giornalistico unico.

La bellezza senza tempo della Reggia

La Reggia di Caserta è indubbiamente un gioiello architettonico che incanta e affascina i visitatori con la sua bellezza senza tempo. Questo imponente palazzo reale, costruito nel XVIII secolo, rappresenta un esempio perfetto di architettura barocca e neoclassica. Le sue facciate eleganti, le colonne maestose e gli intricati dettagli decorativi testimoniano la maestria degli artisti e degli artigiani dell’epoca.

All’interno, gli interni sontuosi con le loro sale riccamente arredate e i sontuosi affreschi dipinti a mano catturano l’immaginazione dei visitatori, trasportandoli in un’epoca di splendore regale. La Reggia di Caserta è davvero un tesoro architettonico che merita di essere esplorato e ammirato per la sua bellezza senza tempo.

Attraverso la magnificenza della Reggia di Caserta, siamo stati trasportati in un viaggio nel tempo, ammirando la sua bellezza senza tempo e cercando di svelare i suoi segreti nascosti. Ma non possiamo fare a meno di chiederci: quanti altri tesori e misteri attendono di essere scoperti in questo luogo straordinario? La Reggia di Caserta continua ad ispirare curiosità e ad offrire un’esperienza indimenticabile per chiunque decida di esplorarla.