Festa della musica, la Reggia di Caserta e l’Archivio di Stato insieme per “La prima orchestra siamo noi”

Festa della musica, la Reggia di Caserta e l'Archivio di Stato insieme
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Alle 11 la fanfara dell’8° Reggimento della Brigata Bersaglieri Garibaldi. Alle 17 Gran Concerto bandistico P. Ferraro Città di Casagiove

La giornata inizia alle 11 con la sveglia musicale della fanfara dell’8° Reggimento della Brigata Bersaglieri Garibaldi, pronti a scuotere gli animi con le loro melodie impetuose. Ma le emozioni non finiscono qui! Alle 17, avremo l’onore di assistere al Gran Concerto bandistico P. Ferraro Città di Casagiove, un’esibizione maestosa che ci catturerà con la sua grandiosità.

Il 21 giugno sarà un giorno di piena sincronia tra la Reggia di Caserta e l’Archivio di Stato di Caserta, che collaborano in un programma unico per celebrare la Festa della Musica 2024.

Questi istituti casertani comporranno una sinfonia di note, riempiendo l’atmosfera con spettacolari sfumature sonore, capaci di accentuare la meraviglia del Complesso vanvitelliano.

Questa straordinaria iniziativa è promossa dal Ministero della Cultura, dalla Rappresentanza italiana della Commissione Europea e dal Dipartimento per le politiche giovanili, che si sono uniti per creare un’esperienza musicale indimenticabile.

La trentesima edizione italiana della Festa della Musica, intitolata “La prima orchestra siamo noi”, celebra in particolare le bande musicali come fulcro dell’evento. Siamo pronti ad essere travolti dalla potenza e dall’energia che solo queste formidabili orchestre riescono a trasmettere.

I corpi bandistici hanno il potere di accogliere nella musica anche le giovani menti, donando gioia e felicità. Essi rappresentano un elemento fondamentale del patrimonio culturale italiano. Alla luce di ciò, la magnifica Reggia di Caserta e l’Archivio di Stato hanno deciso di rendere questa giornata ancor più memorabile attraverso due affascinanti iniziative aperte al pubblico che visita il Museo.

Nel primo cortile del Palazzo Reale risuoneranno le vibranti note della fanfara dell’8° Reggimento della Brigata Bersaglieri “Garibaldi”. Puntualmente alle undici del mattino, si terrà lo spettacolare passo di corsa dei coraggiosi Bersaglieri accompagnato da un’armonia musicale senza eguali.

La maestosa esibizione della fanfara sarà diretta dal sergente maggiore aiutante Angelo Ceruso e prenderà vita con l’esecuzione della prima marcia d’ordinanza del corpo. Questa formazione è composta da una ventina di talentuosi musicisti appartenenti alla famiglia degli ottoni.

La fanfara ha partecipato a notevoli eventi internazionali in paesi come Australia, Egitto, Belgio, Francia, Spagna, Svizzera e Argentina. Inoltre è ospite d’onore durante importanti cerimonie nazionali e visite dei capi di Stato stranieri. L’atmosfera creata dalle possenti melodie dei Bersaglieri racconterà le gesta dei valorosi soldati attraverso i secoli.

Un’esperienza unica nel cuore pulsante dell’onore italiano. Nel tardo pomeriggio nel terzo cortile della Reggia ci sarà il Gran Concerto bandistico P. Ferraro Città di Casagiove. Questo eccezionale gruppo musicale ha già conquistato il cuore del pubblico con le sue spettacolari esibizioni in tutto il centro e sud Italia.

Durante questo evento imperdibile gli spettatori potranno godere di un allegro intrattenimento musicale che spazierà da brani classici a quelli più moderni. La Festa della musica ha avuto origine il 21 giugno 1982 grazie all’iniziativa del Ministero della Cultura francese ed è diventata una celebrazione diffusa in tutta Europa e nel resto del mondo dal 1985.

L’accesso alle iniziative organizzate sarà incluso nel prezzo dei biglietti o abbonamenti per accedere al Museo. I biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria o online tramite TicketOne. L’accesso al Museo sarà consentito sia dal cancello centrale sia da corso Giannone.

Per ulteriori informazioni sul concerto nell’affascinante cortile antistante all’Archivio di Stato alle ore 11 si prega contattare gli organizzatori all’indirizzo as-ce@cultura.gov.it o chiamando il numero 0823355665.

Gli orari di chiusura della Reggia rimarranno invariati quindi non perdete quest’opportunità unica nel meraviglioso scenario storico italiano”.