Imbottigliati nel traffico per ore solo per acquistare l’ennesimo oggetto da mettere sotto l’albero!

Caserta – Nonostante la tanto paventata crisi economica, a quanto pare i casertani non rinunciano ai regali di Natale. In questi giorni si sta consumando la più assurda delle sagre del consumismo: la corsa ai centri commerciali.

In particolare ieri sera si è raggiunto il picco dell’isterismo collettivo nei pressi dei due maggiori centri commerciali di Caserta, situati nella zona di Marcianise: la Reggia Outlet e il Centro Commerciale Campania, dove fin dal primo pomeriggio si sono riversate migliaia di persone, intasando di fatto le strade di comunicazione nei paraggi del casello autostradale di Caserta Sud.

Centinaia di auto in fila, letteralmente ferme, imbottigliate in un traffico caotico che ha raggiunto il suo apice di delirio intorno alle 19:30 quando un grosso mezzo si è ribaltato nei pressi dello svincolo della Nola – Villa Literno. Sui pannelli luminosi dell’autostrada sono addirittura comparsi gli inviti ad uscire al casello di Caserta Nord anziché Caserta Sud.

Testimoni hanno raccontato di aver visto gente costretta ad espletare i propri bisogni fisiologici a bordo strada, pur di non farsela addosso. Altre persone si sono sentite male per la lunga permanenza nelle autovetture, a tutto ciò va aggiunto che a quell’ora c’era una forte umidità in quella zona.

Ma questo supplizio sarà servito a qualcosa? Saranno riusciti i nostri valorosi eroi a trovare il regalo (paccottiglia inutile) da mettere sotto l’albero o saranno costretti a replicare la transumanza, magari verso qualche altro centro commerciale?

Lo scopriremo nelle prossime ore.  Intanto il nostro consiglio è di starsene comodamente a casa, tanto qualsiasi regalo sceglierete per i vostri cari, sarà comunque accolto da un’esclamazione di gioia, finta come una moneta da tre euro!

Loading...