“Impianto devastato dai tifosi della JuveCaserta”, dura accusa dalla società che gestisce il PalaZauli

Caserta, Battipaglia (Salerno) – Nonostante la vittoria all’overtime nella gara d’esordio contro la Virtus Arechi Salerno non ci sono solo notizie positive per la Decò Caserta all’indomani del successo in trasferta. La Polisportiva Battipagliese, società cestistica che ha in gestione il PalaZauli di Battipaglia e che lo ha “prestato” all’Arechi Salerno per consentire lo svolgimento della gara valida per la prima giornata di serie B, ha denunciato tramite una nota il grave comportamento dei tifosi casertani i quali avrebbero arrecato evidenti danni all’impianto.

“Ieri, durante la gara valevole per il campionato di serie B maschile Old Wild West tra la Virtus Arechi Salerno e la JuveCaserta, i tifosi della squadra ospite hanno praticamente devastato l’impianto. Appena arrivati hanno acceso un fumogeno annerendo le gradinate dello Zauli, hanno sfondato la balaustra che separa il parquet di gioco dalle tribune, hanno distrutto gratuitamente e senza motivo i pannelli attaccati al muro su cui sono esposte le foto storiche della società, scritto sulle porte dei bagni e rotto gli accessori dello stesso. Quello che è accaduto è vergognoso” ha detto il patron della Polisportiva Battipagliese Rossini, precisando inoltre di essere intenzionato a fare il possibile per poter ricevere un risarcimento.