Incendiata l’auto del parroco di Sant’Andrea del Pizzone, solidarietà per Don Marcos

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Nella notte tra sabato e domenica appena trascorsi è stata incendiata l’automobile del parroco di Sant’Andrea del Pizzone, frazione del comune di Francolise, in Provincia di Caserta. La notizia è stata riportata anche dai media nazionali.

Don Marcos Aparecido de Gòes, parroco della Chiesa di San Germano Vescovo, aveva lasciato la sua Hyundai parcheggiata nei pressi della parrocchia prima che questa prendesse fuoco.

glp-auto-336x280
lisandro
SanCarlo50
previous arrow
next arrow

Il vile atto intimidatorio è stato compiuto da ignoti. Attualmente stanno indagando sul fatto i Carabinieri sulla base delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona. Dalle immagini acquisite dai militari, si nota un uomo nell’atto di versare liquido infiammabile sulla vettura.

Non si tratta di un caso isolato ma l’ultimo di una lunga serie. In tutto il Sud Italia, infatti, i sacerdoti che si oppongono apertamente alle mafie continuano a subire inquietanti atti intimidatori. Sempre domenica scorsa don Felice Palamara, parroco della Chiesa di San Nicola di Pannaconi a Cessaniti, Comune calabrese sciolto per infiltrazioni mafiose, ha subito un tentativo di avvelenamento attraverso una dose di candeggina aggiunta al vino da usare durante la Messa.

Nei confronti di Don Marcos Aparecido de Gòes sono subito giunti numerosi attestati di stima e di solidarietà da parte della comunità e degli esponenti delle Istituzioni civili e religiose.

Il sindaco di Francolise Sergio Tessitore, in una nota diffusa sulla pagina Facebook del Comune di Francolise, ha scritto: «nel nostro Comune non si è mai assistito ad un gesto così chiaramente intimidatorio, e dall’odore camorristico. A Don Marcos vanno la solidarietà e la vicinanza di tutta l’amministrazione comunale e la condanna netta di questo tentativo di portare nel nostro territorio pratiche losche che sono lontane dalla serietà e dalla compostezza dei nostri concittadini. Ci auguriamo che al più presto possa essere individuato il colpevole dalle Autorità competenti, perché il nostro Comune non deve essere annoverato tra quei luoghi in cui vengono compiuti atti vandalici, ma come un territorio in cui vigono la cura delle persone e il rispetto delle regole».

L’Arcivescovo di Capua, monsignor Pietro Lagnese, ha espresso solidarietà e stima per don Marcos Aparecido attraverso un comunicato stampa: «L’arcidiocesi di Capua attraverso il suo pastore, monsignor Pietro Lagnese, fin da subito ha espresso vicinanza e solidarietà a don Marcos Aparecido de Gòes, parroco della Chiesa di San Germano Vescovo, a Sant’Andrea del Pizzone, frazione del comune di Francolise, per il vile attentato che ha subito, in cui gli è stata incendiata l’auto. La Chiesa di Capua – sottolinea l’Arcivescovo, Monsignor Pietro Lagnese – è fiduciosa nell’operato delle forze dell’ordine e sostiene il suo sacerdote in attesa dell’accertamento della verità, confermando la stima per la sua azione pastorale».