Incontro commercianti-Comune, no alla rimodulazione della ZTL. Novità sul fronte parcheggi da aprile

Caserta – Negozianti delusi. Si è concluso con un nulla di fatto per quanto riguarda la questione ZTL il tanto atteso (e più volte rimandato) incontro tra la delegazione di commercianti casertani e i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Questa mattina all’interno della Sala giunta del Comune il vicesindaco Franco De Michele, l’assessore alla Programmazione dello Sviluppo Produttivo della Città, Emiliano Casale, e il Comandante della Polizia Municipale, Luigi De Simone, hanno incontrato circa dieci persone, giunte in rappresentanza di Confcommercio, Confesercenti e Ascom.

Come è noto, i titolari delle attività commerciali del centro di Caserta hanno chiesto a gran voce una rimodulazione della zona a traffico limitato, che per come è organizzata oggi sta creando ai negozi del centro storico un netto calo delle vendite, quantificabile secondo gli stessi commercianti con percentuali comprese tra il 30 e il 40%.

De Michele, Casale e De Simone (non c’era invece il sindaco Carlo Marino) hanno comunicato il no del Comune alla possibilità di ridurre gli orari in cui è in vigore la ZTL in via Gasparri e corso Trieste, le aree su cui si sono concentrate principalmente le richieste dei negozianti. Tra i motivi del rifiuto anche l’esigenza, comunicata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di mantenere per quanto possibile omogenei gli orari in cui è attiva la zona a traffico limitato.Possibile invece, su proposta delle associazioni di categoria, provvedere all’inversione del senso di marcia in alcune strade.

Un primo rimedio, seppur non definitivo e certo, alla difficile situazione che vive il commercio cittadino potrebbe consistere nel nuovo piano parcheggi del Comune, del quale si è parlato proprio questa mattina. I rappresentanti della Giunta hanno annunciato che dal mese di aprile partirà un nuovo sistema parcheggi nelle strisce blu che permetterà di risparmiare circa il 40% rispetto alle tariffe in vigore oggi: questo, pu non rappresentando la soluzione del problema, potrebbe permettere un parziale “ripopolamento” delle vie centrali della città e di conseguenza una piccola ripresa del commercio nelle aree più problematiche.

Sempre per quanto riguarda i parcheggi è in fase di studio un’ulteriore novità: si tratta di un servizio per smartphone (compreso nella nascente app della città di Caserta) che permetterà non solo di verificare in diretta quanti e quali posti auto sono disponibili nei parcheggi pubblici e privati di Caserta ma anche di prenotarli direttamente dal cellulare. Prevista anche l’installazione di cartelloni elettronici, da allocare in prossimità dell’ingresso dei parcheggi, che indicheranno i posti auto residui.

Sul tema ZTL De Michele e Casale hanno inoltre annunciato che a breve questa sarà attiva anche in corso Giannone, precisamente tra via Sant’Antonio e piazza Vanvitelli. Dopo la conclusione dei lavori, avviati proprio nei giorni scorsi, il traffico veicolare sarà interdetto nel secondo tratto di corso Giannone tra le 7.30 e le 9.00 e tra le 12.00 e le 14.00.