Incontro dell’Associazione Pendolari Sannio – Terra di Lavoro sugli sviluppi del sistema ferroviario

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il Comitato dell’Associazione Pendolari Sannio – Terra di Lavoro rende noto che in data 25 Marzo 2023, ore 16.30 presso Carpe Diem Group in Via Santa Chiara, 14 – Caserta, si è svolto l’incontro/dibattito sul tema “Sviluppi futuri del trasporto ferroviario, con particolare riguardo alle Province di Benevento e Caserta, legati all’entrata in esercizio dell’Alta Capacità Napoli-Bari ed al trasporto regionale ed extraregionale” promosso dal Comitato dell’Associazione Pendolari Sannio – Terra di Lavoro.

All’incontro, moderato dalla Dott.ssa Giovanna Paolino, giornalista, hanno partecipato e contribuito con i loro interventi:

glp-auto-336x280
lisandro

• Dott. Antonio Di Fabrizio, Presidente dell’Associazione Pendolari Sannio – Terra di Lavoro;
• Ing. Pier Paolo Olla, Responsabile Sviluppo e Commercializzazione Territoriale Centro Sud Tirrenica – RFI Rete Ferroviaria Italiana;
• Ing. Mario Cuoco, Direttore Direzione Regionale Campania – Trenitalia S.p.A.;
• Dott. Emiliano Casale, Vice Sindaco e Assessore alla Mobilità e al Trasporto Pubblico del Comune di Caserta;
• On. Gerolamo Cangiano, Componente IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni – Camera dei Deputati.

Inoltre, sono intervenuti anche l’On. Marco Cerreto (Componente della XIII Commissione “Agricoltura” della Camera dei deputati) e il Dott. Clemente Di Cerbo (Sindaco di Dugenta – BN).

In un clima cordiale, il Presidente Di Fabrizio ha esposto le necessità di chiarimenti relativi all’attivazione del nuovo collegamento Alta Capacità Napoli-Bari, in particolar modo alle conseguenze che questo avrebbe sull’offerta di treni Alta Velocità per Caserta e Provincia.

Come evidenziato nei progetti dell’importante opera infrastrutturale, ad oggi, la stazione di Caserta non è ubicata sul nuovo tracciato e, una riduzione o cancellazione dell’offerta commerciale Alta Velocità che comprenda anche il capoluogo di Terra di Lavoro avrebbe ripercussioni logistiche, sociali e economiche notevoli sul territorio.

In merito a queste legittime preoccupazioni, sono arrivate rassicurazioni dagli autorevoli partecipanti al dibattito.

L’Ing. Olla ha confermato come la Campania sia una delle Regioni con la maggior densità di connessioni ferroviarie in rapporto all’estensione del territorio e, in virtù di questo dato, ha confermato che esistono le soluzioni tecniche per fornire alla Provincia e alla città di Caserta il supporto per l’attuale offerta commerciale Alta Velocità.

L’ing. Mario Cuoco ha confermato che con il nuovo tracciato ci sarà un’offerta commerciale regionale per il territorio casertano sempre più capillare e attrattiva anche in chiave turistica.

Il Dott. Casale ha riportato l’anticipazione di progetti importanti che interessano l’area della stazione di Caserta proprio in virtù dell’interesse che ha il trasporto ferroviario per il tessuto commerciale e sociale della città.

L’On. Cangiano ha rassicurato i presenti evidenziando l’attenzione e l’impegno continuo per soddisfare la pressante richiesta di treni, Alta Velocità e Regionali, e, a testimonianza delle sue attività di parlamentare e componente della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni – Camera dei deputati, ha anticipato alcune novità nell’offerta commerciale in avvio da Giugno circa i collegamenti serali dalla Capitale: il suo impegno si è tradotto nel prossimo ripristino della corsa serale da Roma dopo le 19.00 (l’ipotesi è una partenza alle 19.10 dalla Capitale) che va a combinarsi con una corsa da Caserta a Roma in fascia mattutina alle 7.34.

L’impegno e l’attenzione dell’On. Cangiano per il territorio casertano, inoltre, è stato rivolto anche alla stazione di Villa Literno, come possibile nodo di scambio e strategico per Mercitalia, e all’aeroporto di Grazzanise anche per il trasporto civile, questione di rilevante importanza per lo sviluppo di servizi e infrastrutture della Provincia.

A sostegno dell’intervento dell’On. Cangiano, anche il contributo dell’On. Marco Cerreto, che ha rimarcato la necessità di un impegno sinergico di tutti gli attori, non solo presenti all’incontro, per traguardare l’ingresso di Caserta e Benevento nella nuova realtà del trasporto ferroviario Alta Capacità con benefici tangibili per i cittadini e le cittadine di entrambi i territori.

Proprio sull’ultimo punto il Sindaco di Dugenta, Dott. Di Cerbo, ha rappresentato la necessità di coinvolgere maggiormente i territori interni, sui quali passerà il nuovo tracciato Alta Capacità, affinché siano anche essi beneficiari di questi nuovi collegamenti, onde evitare ulteriore desertificazione sociale ed economica, e ha rilanciato la proposta di un tavolo permanente che garantisca l’attenzione necessaria e fattiva a questo tema.

La proposta del Sindaco Di Cerbo ha incontrato l’adesione di tutti i convenuti: in particolare, è diventata filo conduttore di tutti gli interventi la parola ASCOLTO, termine che guiderà le prossime iniziative in cui ci sarà l’attenzione di tutti gli attori coinvolti alle esigenze che saranno espresse dai due territori in materia di trasporto ferroviario.

A termine dei lavori, Il Comitato dell’Associazione Pendolari Sannio – Terra di Lavoro, attraverso il suo rappresentante Dott. Antonio Di Fabrizio, ha espresso enorme soddisfazione per le notizie e le rassicurazioni riportate durante l’incontro. Il Presidente dell’Associazione ha inoltre ringraziato i numerosi partecipanti e gli autorevoli ospiti per il loro contributo e l’attenzione che hanno rivolto e stanno rivolgendo a temi molto cari ai cittadini e alle cittadine di Benevento e Caserta.