Iniziata oggi la demolizione di due edifici abusivi a San Nicola la Strada

Come già accaduto di recente a Casal di Principe ed a Mondragone, questa mattina -lunedì 17 febbraio 2020 – è iniziata la demolizione di due manufatti costruiti abusivamente a San Nicola la Strada su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

I due grossi edifici di cui oggi è iniziata la demolizione si trovano esattamente in via Canova, rispettivamente al numero civico 18 ed al 20.
Uno dei due edifici era adibito ad abitazione privata e consisteva in una struttura in cemento armato a due piani più seminterrato.

L’altro edificio consiste in un capannone industriale al cui interno un’attività di produzione artigianale, vendita e posa in opera di infissi e serramenti. L’attività era completamente abusiva perché priva di qualsiasi autorizzazione amministrativa (autorizzazione comunale, registro carico e scarico rifiuti ed altro).

Inoltre l’attività di produzione di alluminio ed infissi era fonte di enorme inquinamento ambientale principalmente a causa dello smaltimento illecito dei rifiuti speciali e non quali materiali residui di lavorazione, vernici e solventi. Tutti i liquidi confluivano direttamente nelle fogne comunali perché l’attività era del tutto priva degli adeguati sistemi di smaltimento e persino della fossa biologica.

I due edifici risultavano costruiti abusivamente non solo per la totale assenza di permessi ma anche in quanto costruiti in violazione del piano regolatore comunale, del vincolo di inedificabilità posto al confine della rete autostradale e per giunta realizzati su terreni coperti da vincolo sismico.

L’ordine di demolizione emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere prevede, oltre all’abbattimento di entrambi i manufatti, l’attivazione delle procedure di recupero delle spese giudiziarie nei confronti del costruttore abusivo, il recupero dei materiali residuati dalle demolizioni e la totale applicazione della normativa in merito alla sicurezza dei cantieri.

Come sottolineato in una nota dal Procuratore della Repubblica dott.ssa Maria Antonietta Troncone, le attività di demolizione degli edifici abusivi è finalizzata non solo a ristabilire la legalità e l’integrità del territorio ma anche a sensibilizzare la comunità così come tutte le altre attività di prevenzione e soppressione di atti illeciti.

A tale scopo è stato riorganizzato e potenziato l’Ufficio Demolizione in seno alla Procura, con personale di polizia giudiziaria appartenente all’Arma dei Carabinieri, ufficio che coordinerà le demolizioni di altri edifici abusivi in tutta la Provincia di Caserta.