Insulti sui social a Chiara Bordi, la 18enne disabile candidata a Miss Italia

"Ti votano perché sei storpia". La risposta dell'aspirante miss a cui manca un piede non si è fatta attendere.

Chiara Bordi, bellissima 18enne di Tarquinia, sarà una delle aspiranti a Miss Italia. 175 cm di altezza, lunghi capelli neri, occhi da cerbiatta, Chiara ha tutti i numeri giusti per aspirare al titolo. E qualcosa in più, che ha attirato su di lei l’attenzione dei media: una protesi alla gamba, che le è stata amputata per un brutto incidente in motorino che le è quasi costato la vita nel 2013, a soli 12 anni

A me mancherà un piede, ma a lei cuore e cervello” Così Chiara Bordi, che sarà la prima al concorso a presentarsi con una protesi alla gamba, ha risposto a una hater che l’accusava di impietosire gli italiani “solamente perché storpia“.

Un attacco durissimo per Chiara che ha risposto con un lungo post su Facebook e ricondiviso poi sulle sue Instagram Story. “Mi dispiace per lei perché a me mancherà pure un piede ma a lei manca cervello e cuore e quelle sono le uniche due vere qualità che, secondo me, contano“.

L’insulto è arrivato sotto un post della sorella della 18enne che invitava i cittadini di Tarquinia a votare per l’aspirante Miss. Tanti commenti di sostegno ma sono quelli di un’odiatrice ad attirare l’attenzione di Chiara che risponde così: “Dietro tutta questa cattiveria si nascondono frustrazione e insoddisfazione. Non è la vittoria che mi interessa, ma mostrare al mondo che la vita è sempre bella, anche quando ce l’ha con te, e che da un dramma si rinasce e si cresce più forti di prima“.

Dopo il concorso, Chiara ha già chiaro cosa fare: tornerà a portare la sua testimonianza nelle scuole, con l’associazione SuperAbile, fondata da Alfredo Boldorini, con la quale ha già incontrato gli studenti di 17 istituti della provincia di Viterbo e di Corviale, a nella periferia romana.