Istituto Salesiano, al via dal 16 Gennaio la “Scuola di formazione socio-politica” in collaborazione con Agesci

Caserta – Apriranno il 16 Gennaio 2020 le porte della prima edizione della ‘Scuola di formazione socio-politica’ organizzata dall’Istituto Salesiano ‘Sacro Cuore di Maria’ e dall’Agesci zona Caserta.

Il progetto, ispirato dall’esortazione apostolica ‘Evangelii Gaudium’ e dall’Enciclica ‘Laudato Sii’ di Papa Francesco, si articolerà in 5 laboratori, da Gennaio a Maggio, con testimonianze, lezioni e interventi dei protagonisti della politica.

Le iscrizioni alla scuola, completamente gratuita, sono aperte a tutti gli interessati, basta inviare una mail all’indirizzo scuolasociopolitica@salesiani.org.

Gli incontri si terranno nella sala “Don Adolfo L’Arco”, precedentemente nota come “Sala Audiovisivi” a partire dalle ore 19:00 per finire entro le ore 21:00.

Il primo appuntamento sarà dedicato alla “Storia politica di Terra di Lavoro”, il racconto dei processi e delle dinamiche del territorio come premessa fondamentale per capire quello che quotidianamente viene raccontato dalle cronache.

A relazionare saranno Sergio Tanzarella, ordinario di Storia della Chiesa presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli dove dirige l’Istituto di Storia del cristianesimo, già deputato della Repubblica e fondatore del movimento ‘Speranza per Caserta’;
Maria Carmela Caiola, Architetto e docente di Storia dell’Arte già assessore provinciale all’Urbanistica e all’Ambiente nonché portavoce del comitato civico ‘Macrico Verde’;
Carlo Comes, giornalista e scrittore.

“Una scuola di formazione socio-politica ci è sembrata lo strumento più adatto per contribuire alla formazione di una cittadinanza consapevole e responsabile in un mondo che cambia rapidamente ed in maniera quasi incontrollabile – dichiara il Direttore dell’Istituto Salesiano Don Luigi Martucci – una prova costante anche per la comunità cattolica invogliata dal Santo Padre a cimentarsi con la sfida della conoscenza e della partecipazione responsabile e assennata alla società civile”.