JuveCaserta, Club Ornella Maggiò: “Non esiste un nuovo investitore, chiediamo la partecipazione dei cittadini”

Nelle ultime settimane abbiamo preferito aspettare, essere prudenti. Abbiamo sperato fino all’ultimo che arrivassero spiegazioni, programmi precisi, chiarimenti sui fondi da investire. L’attesa è stata vana. In anni recenti abbiamo avuto brutte lezioni e il rischio di affrontare una nuova cocente delusione era più che concreto.

Nella consapevolezza delle difficoltà economiche, fin dallo scorso mese di febbraio abbiamo intrattenuto rapporti con le istituzioni lanciando un messaggio chiaro: ripartire dal basso, in maniera pulita, trasparente, con criteri completamente nuovi. Non siamo stati ascoltati. Ci hanno riferito che c’era un nuovo acquirente pronto a rilevare la Juvecaserta e che quindi aveva la priorità rispetto al nostro progetto.

Siamo quindi rimasti in rispettoso silenzio perché altro non potevamo fare, pronti comunque a supportare l’iniziativa qualora ne ricorressero i presupposti.

Ci troviamo invece ad affrontare – in seguito alla decisione della FIP di escludere lo Sporting Club Juvecaserta dal campionato di A2 – l’ennesimo disastro annunciato. E speriamo che almeno questa volta ci aiuti a voltare pagina, una volta per tutte.

Ci arrendiamo? Assolutamente no.
La nostra battaglia comincia ora.

Riaffermiamo quindi con forza la necessità di avere un progetto autonomo, trasparente, che parta dal basso e che ci garantisca di non rivivere gli incubi del passato, tagliando completamente i ponti con le esperienze pregresse. L’obiettivo può essere raggiunto solo attraverso la partecipazione diretta di tifosi e appassionati, con la creazione di una struttura ampia e capace di attrarre tutte le forze presenti sul territorio.

Lo ripetiamo forte e chiaro, in modo che tutti possano rendersene conto: l’attesa di misteriosi imprenditori, magnati o benefattori è vana. Non apparirà qualcuno dall’alto pronto a garantire un futuro solido per questo sport nella nostra città. Non arriverà, né ora, né mai. Mettiamocelo in testa, una volta per tutte. Cerchiamo di essere comunità non solo nel ricordo, ma anche nella capacità di creare e inventarci quello che verrà.

C’è una sola via da percorrere per avere il futuro che legittimamente desideriamo. Non basta avere sul campo una squadra che si chiami Juvecaserta. È fondamentale che la la nuova realtà cestistica sia #lanostrasquadra. Non nelle parole, ma nei fatti.

Il presidente Nando Sibillo
Il consiglio direttivo del Club Ornella Maggiò