Una Juvecaserta decimata cade a Ferrara

Senza Giuri, Cusin ed Allen e con Hassan espulso per doppia infrazione (fallo antisportivo e tecnico per proteste), lo Sporting Club Juvecaserta ha potuto fare ben poco sul campo della Feli Pharm Ferrara. Anzi, considerate le condizioni in cui la squadra bianconera si è presentata in campo, va evidenziata la buona prova messa in campo.

È vero, infatti, che gli estensi hanno condotto la gara con un vantaggio quasi sempre in doppia cifra, ma non sono mai riusciti  a chiudere definitivamente il confronto tanto che i 16 punti che hanno segnato il divario finale (94-78) sono maturati soltanto nella parte conclusiva della partita. Coach Gentile ha mandato in campo un quintetto composto da Carlson, Bianchi, Hassan, Paci e Sousa ed ha incassato un immediato 10-0 di parziale che ha condizionato, poi, tutta la gara.

I casertani hanno trovato i primi due punti dalla lunetta con Hassan dopo 2’51” ed hanno, poi, dimezzato il gap con Turel (10-5) prima di incassare un altro parziale di 8-0 interrotto da un canestro di Sousa.  Hassan, Paci e Carlson hanno provato a riavvicinare la loro squadra, riuscendo a ridurre lo svantaggio ai 7 punti ( 22-15) con cui si è arrivati al primo mini-intervallo.  Ad avvio di secondo quarto sono stati ancora Bianchi e compagni i protagonisti, arrivando al -4 (22-18) con un canestro più tiro aggiuntivo di Hassan prima della reazione dei padroni di casa che sono riusciti a mettere a segno un parziale di 7-3 riportando il divario a +8 a metà della seconda frazione.

Una tripla di Ebeling ha riportato Ferrara in vantaggio in doppia cifra e sarà questo anche lo svantaggio da recuperare all’intervallo lungo (43-32). Al rientro in campo inizialmente alle azioni dei padroni di casa ha sempre risposto una reazione dei casertani che hanno mantenuto invariato il distacco fino al fallo tecnico sanzionato ad Hassan sul 51-39; un fallo tecnico venuto in rapida successione dopo un antisportivo che ha obbligato coach Gentile a rinunciare a quello che fino a quel momento era stato il suo miglior realizzatore (16 punti). Nonostante ciò, i bianconeri hanno continuato a mostrare gran carattere ed hanno ribattuto colpo su colpo agli estensi che solo nell’ultima azione del tempo sono riusciti a raggiungere i 15 punti di vantaggio (70-55).

Troppo impari le forze in campo per sperare in un ribaltamento del confronto con coach Gentile che, oltre tutto, ha ovviamente avuto anche pochissime rotazioni a sua disposizione, tanto da essere costretto a concedere ampi minutaggi a tutti i suoi disponibili. È rimasta, comunque, la combattività messa in campo dai bianconeri che non hanno mai consentito alla Feli Pharma di prendere veramente il largo.

Feli Pharma Ferrara – Sporting Club Juvecaserta 94 – 79
(22-15, 43-32, 70-55)

Feli Pharma Ferrara: Wiggs 24, Baldassarre 19, Ebeling 14, Vencato 12, Fantoni 10, Panni 9, Beretta 6, Nuffo, Balducci, Petrolati, Campbell ne, Ianelli ne. Allenatore: Leka

Sporting Club Juvecaserta: Turel 16, Hassan 14, Bianchi 13, carlson 11, Sousa 9, Paci 7, Valentini 6, Mastroianni 2, Del Vaglio ne, Gervasio ne. Allenatore: Gentile

Arbitri: Bartoli di Trieste, Lupelli di Aprilia (LT) e Almerigogna di Trieste.

Ferrara: tiri da 2 32/47 (68%), da 3 6/22 (27%), liberi 12/23 (52%), rimbalzi 39 di cui 13 offensivi, assist 28

Caserta: tiri da 2 20/42 (48%), da 3 7/22 (32%), liberi 17/20 (85%), rimbalzi 37 di cui 13 offensivi, assist 16

Loading...