Juvecaserta: non basta una super rimonta contro Roseto per portare a casa la vittoria. Allen realizza 43 punti!

Partita al cardiopalma al Palamaggiò tra Juvecaserta e Roseto, valida per la seconda giornata di Serie A2

Dopo la pesante sconfitta contro Verona alla prima giornata, ne arriva un’altra contro Roseto, al termine di una partita che però sembrava essere recuperata dopo uno svantaggio durato praticamente per tutta la partita. Dopo il parziale vantaggio di 10-6 durante la prima frazione, infatti, la formazione abruzzese ha imposto il suo gioco, vincendo i primi tre quarti, grazie anche ai numerosi errori dei bianconeri.

Molte marcature e palle perse, pochi rimbalzi sia in attacco che in difesa e molta superficialità nelle giocate. Inoltre, la squadra dell’ex bandiera casertana Nando Gentile è apparsa molto distratta e poco grintosa durante momenti di gioco fondamentali.

Alla fine del terzo quarto Roseto era in vantaggio addirittura di 16 punti, 77-61, e per la maggior parte dei tifosi la partita sembrava irrecuperabile. E invece, grazie ad un diverso atteggiamento mostrato in campo, ad una serie di tiri andati a buon fine, a un po’ di fortuna e soprattutto grazie al sostegno del pubblico, nell’ultimo periodo la Juve è riuscita a pareggiare e a portare il match ai tempi supplementari sul 92-92. Dopo un ulteriore tempo supplementare in parità (102-102), al terzo la vittoria sembrava essere raggiunta, quando a pochissimi secondi dal termine era in vantaggio di 2 punti, ma un canestro dalla propria metà campo di Mouaha ha fissato il punteggio sul 112-113, decretando il successo di Roseto.

Comunque, l’unica nota positiva, a parte la reazione nel quarto quarto, è stata la prestazione dello statunitense Allen, autore di 43 punti. Un po’ sottotono, invece, Hassan e Cusin, da cui ci si aspettava di più. Dall’altro lato, il miglior realizzatore è stato il classe 2002 Canka con 25 punti, seguito dal trentottenne Pierich, 23 punti.

Adesso, dunque, la Juve si ritrova ultima a zero punti dopo due partite, ma essendo una neopromossa c’era da aspettarselo. Tuttavia, il cammino è ancora lungo e la formazione bianconera può regalare sicuramente prestazioni migliori di stasera.

Alla fine della partita uno spettatore di tribuna, forse nella concitazione del canestro finale che ha decretato la vittoria agli abruzzesi, è inciampato nei gradini procurandosi una bruttissima ferita e un trauma. Il “Club Ornella Maggiò” ha dichiarato “Il nostro pensiero va a un tifoso speciale, un signore molto anziano con una passione enorme per la Juvecaserta. Di fronte all’indifferenza di una città intera, a tantissimi giovani distratti che non conoscono nulla della storia della nostra pallacanestro, lui è davvero un esempio. Lo aspettiamo di nuovo sugli spalti a fare il tifo insieme a noi.

Loading...