“Kaos”, la nuova serie Netflix girata nella Reggia di Caserta

“Kaos”, la nuova serie Netflix girata nella Reggia di Caserta
Jeff Goldblum nei panni di Zeus.
SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Jeff Goldblum interpreterà un “contemporaneo” Zeus con il compito di decidere le sorti dell’umanità.

“Kaos” è una serie ispirata alla mitologia greca, riprendendone i personaggi e i temi traslati però in epoca moderna, girata in parte all’interno della Reggia di Caserta, ancora una volta scelta come set cinematografico grazie alla sua immensa bellezza e maestosità.

Inizialmente assegnato a Hugh Grant, il ruolo di Zeus è stato poi affidato poche settimane prima dell’inizio delle riprese all’attore americano Jeff Goldblum, noto per l’interpretazione di Seth Brundle nel film horror e di fantascienza del 1986 di David Cronenberg “La mosca” e per il ruolo del matematico Ian Malcolm in “Jurassic Park”.

lapagliara
LORETOBAN1
previous arrow
next arrow

La trama, dunque, verterà sulla contrapposizione tra gli dei greci e i comuni mortali della Terra, in particolare sei di loro, il cui destino sarà segnato dal dio Zeus, che, spostandosi dal Monte Olimpo alla terraferma, decreterà le sorti di un’umanità ormai in rovina. Tra i membri del cast anche Janet McTeer nel ruolo di Era, David Thewlis (Ade) e Killian Scott (Orfeo), mentre Cliff Curtis sarà Poseidone Nabhaan Rizwan interpreterà Dioniso.

La serie, nata dalla mente di Charlie Covell, che lavorò già per il teen drama “The End of the F***ing World” tra il 2017 e il 2019, sarà distribuita prossimamente da Netflix e sarà composta da otto episodi di circa un’ora ciascuno. Pochi giorni fa è stato pubblicato il primo teaser:

Reggia location di film e serie tv nel mondo

Nel corso del Novecento e del 21esimo secolo il palazzo vanvitelliano è stato set cinematografico di numerosi film e serie tv, alcuni di essi divenuti veri e propri kolossal. Tra i più famosi ricordiamo “Angeli e Demoni” di Ron Howard con Tom Hanks, “Mission Impossible 3” di J.J. Abrams con Tom Cruise e due episodi di Guerre Stellari, “Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma” e “Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni” di George Lucas, senza dimenticare gli italiani “Il Pap’occhio” di Renzo Arbore e “Io speriamo che me la cavo” di Lina Wertmuller. “I due Papi” con Anthony Hopkins e Jonathan Pryce, e “The Great”, serie tv incentrata sulla figura di una giovane Caterina II di Russia con Elle Fanning, le più recenti opere degne di nota ambientate nel complesso.