La band Palkoscenico in concerto a Succivo con brani inediti ed una raccolta di beneficenza

Succivo – La band reggae-dub Palkoscenico torna in scena con un concerto che si terrà martedì 30 aprile alle ore 21:00 presso il Casale di Teverolaccio in via Teverolaccio a Succivo. La band che spazia dal reggae al rock passando per l’eletronica, è in attività da 20 anni e si presenterà in occasione di questo nuovo live con con brani inediti.
L’ingresso sarà gratuito, ad inviti tramite la pagine Facebook e chi partecipa all’afterparty riceverà in omaggio due cd e una t-shirt. Durante la serata ci sarà anche una raccolta fondi devoluti in beneficenza a sostegno di laboratori per bambini disabili e normodotati.
La band capitanata dal cantautore Lello Tramma, che per l’occasione festeggerà anche i suoi primi 40 anni, è formata da Trame Basse (suoni ed effetti), Pasquale Pezzullo (basso), Guido Amalfitano (batteria), presenterà alcuni brani inediti tra i quali il remix di Try brano che vede il featuring di ospiti nazionali e internazionali. In “Try” troverete l’energia dei Palk, l’esperienza di Madaski, la voce soul/funk di Dean Bowman, il tutto mixato da Neil Perch – Zion Train

Guarda il video e ascolta il brano:
https://youtu.be/0Czc0dqZPkw

Il brano remix di “Try” è supportato da un video girato durante un viaggio in Giamaica fatto da Trame Basse (Antonio Tramma) e racconta in maniera semplice la natura e gli ambienti della terra del reggae. Luoghi rurali, popolo semplice e il mare che è il punto di congiunzione con Napoli.
Il concerto dei Palkoscenico è anche una buona occasione per festeggerà il 40 esimo compleanno di Lello Tramma, che ha deciso di destinare la raccolta fondi all’associazione “Guardateci negli occhi” che da anni lavora, sul territorio della provincia di Napoli Nord, per alleviare le sofferenze d’autismo. L’idea è realizzare un laboratorio musicale per i ragazzi normodotati avvicinandoli all’arte della musica e permettere loro di trovare nuovi metodi di espressione sociale. Saranno gli stessi musicisti che compongono i Palkoscenico a realizzare il laboratorio e verranno coinvolti anche altri musicisti. Un modo diretto e concreto per mettersi a disposizione di realtà associative del loro territorio.