La Campania regina di solidarietà per le festività natalizie

La Campania regina di solidarietà per le festività natalizie

Quest’anno, si sa, saranno delle feste natalizie particolari: dobbiamo rinunciare alle nostre tradizioni con un isolamento, che da eccezione quale era nato (per dare il tempo di sistemare ospedali, scuole, trasporti), dopo quasi un anno pare sia diventato la regola.

Sarebbe da ipocriti dire di non essere delusi dal mancato operato istituzionale, anche perché questa situazione sta diventando insostenibile a livello materiale e psicologico e ciò rischia di amplificarsi durante le festività per tutte le fasce deboli.

E allora, laddove non arriva la politica, arriva la solidarietà e il grande cuore del popolo campano, con tante iniziative di ausilio per chi ne ha più bisogno.

Molti sono i negozi per bambini che stanno adottando l’iniziativa del “giocattolo sospeso”: in pratica, chiunque, può acquistare un giocattolo per donarlo a chi diversamente non potrebbe averlo; i bambini sono tutti uguali e nessuno escluso deve vedersi negata la magia del Natale, quindi invito ognuno ad informarsi nella propria cittadina di quali siano i negozi aderenti.

Galbani invece, con l’ausilio della Caritas e dei ristoratori locali, lancia l’iniziativa solidale #TiriamociSù per donare pranzi di Natale agli indigenti in dieci città italiane tra cui Caserta, la quale riceverà il 25 dicembre 250 pranzi per le famiglie bisognose delle zone Santa Rosalia, Michelangelo e Falcone.

Anche Napoli opera in tal senso: la Comunità di Sant’Egidio ha previsto per il giorno di Natale, nelle chiese di San Severino e Sossio, San Marcellino, Santa Maria delle Grazie a Toledo e Santa Maria di Costantinopoli, l’accoglienza (naturalmente rispettando le normative anticovid) delle persone che vivono in strada, alle quali a scaglioni di orario saranno distribuiti pasti e regali.

Sempre a Napoli, iniziativa particolare è quella organizzata dal Caffè Bistrot letterario “Il Tempo del Vino e delle Rose” in Piazza Dante che regala “Un lettore per amico”: attraverso l’ausilio di libri e telefono si cerca di combattere l’isolamento sociale; da oggi e fino al 5 gennaio, ogni giorno, in determinati orari e prenotando telefonicamente, si potrà avere a propria disposizione un  lettore che cercherà, di donare con una chiacchiera ed una lettura, un po’ di balsamo per il cuore e per la mente a chi è solo.

Il nostro giornale da sempre, è molto sensibile ai temi sociali, quindi chiunque sia a conoscenza di altre iniziative solidali può segnalarcele in redazione via mail (redazione@casertaweb.com); ad ogni modo auguriamo a tutti, nonostante tutto, un Sereno Natale.