La cantante casertana Maria Pia Buonomo, in arte Rìa, debutta con il singolo “Sabbia”

SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Sarà disponibile  da domani, 23 febbraio, su tutte le piattaforme musicali il brano “Sabbia” di Maria Pia Buonomo, 21 anni, di Caserta, in arte Rìa.

Fin da piccola è stata immersa nella musica grazie alla sua famiglia: la madre cantante lirica e il padre e il nonno paterno violinisti. Al contrario dei suoi famigliari, RÍA non ha continuato la strada della musica classica ma si presenta come cantautrice Pop.

lapagliara
LORETOBAN1
previous arrow
next arrow

Ha frequentato il Liceo Scientifico ad indirizzo europeo, studiando spagnolo e inglese. Attualmente vive a Bologna per proseguire gli studi universitari in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni.

Ma come nasce l’inedito “Sabbia”? “La canzone è nata tra il 2019 e il 2020 – racconta l’artista – in un periodo in cui stavo iniziando a perdere un po’ la fiducia nelle amicizie e nelle relazioni che avevo costruito col tempo ma che durante la pandemia si sono rivelate false. Ho iniziato a lavorare musicalmente con i miei maestri: Andrea Leprotti e Domenico Vena che hanno visto fin da subito in questo brano una differenza con gli altri. Dopo averne creato una demo, l’ho proposto al mio produttore, Davide De Blasio, nel 2023, e lui con la sua base ha saputo vederne la chiave più moderna. “Sabbia”, con l’etichetta “ADA Music Italy”, parla delle perdite di tempo e della mancanza di dialogo nelle relazioni. Di come una persona scelga di stare zitta piuttosto che affrontare una conversazione in cui si cerca di mettere in chiaro le cose”.

Storia e formazione

Rìa inizia a studiare canto con il maestro Loretta Martinez per poi intraprendere nel 2018 lo studio di Composizione Pop presso la sede di Napoli del VMS: “Voce & Dintorni” di Anna Marsicano, la sua attuale vocal coach. Grazie al corso riesce a scrivere numerose canzoni in lingua italiana, il suo obiettivo è arrivare a più persone possibili per trasmettere sensibilità musicale, far ritrovare le persone nei testi delle sue canzoni e continuerà a farlo anche e soprattutto attraverso i social con cui ha un buon rapporto: “Per me sono sempre stati dei diari in cui contenere ricordi ed esperienze di vita. Nel campo della musica ho pubblicato la mia prima cover quando ancora non studiavo canto (2015) su Facebook e da lì non ho più smesso. Ho iniziato a registrare video e a pubblicarli sui social e ad ogni canzone che facevo ricevevo sempre commenti positivi che mi hanno invogliato a continuare a farli per tutto questo tempo. Attualmente sto cercando di sfruttare molto TikTok dove funziona molto il mio format di cantare in chiave pop canzoni trap/rap con l’aggiunta della voce di mia madre (soprano) di sottofondo. Penso che continuerò a cavalcare quest’onda che ha potuto mettermi in contatto con molti artisti e produttori emergenti”.

Il singolo “Sabbia”

Un primo singolo con una copertina davvero significativa realizzata da Francesco Fiumano, “è una mia foto con la mano trasformata in sabbia – conclude la cantante pop casertana – I colori caldi tra il marrone e l’arancione mi fanno pensare subito all’eleganza del testo con lo stacco più particolare della mano insabbiata che invece mi riporta alla modernità della base. Rappresenta una vera e propria metamorfosi con la sabbia che ho immaginato principalmente in una clessidra, come se mi stessi trasformando io in una clessidra: intrappolata nel tempo per mettere ancora più in luce il significato del brano”.

Alla creazione di “Sabbia” hanno partecipato, tra gli altri, Francesco Fiumano (commercial photographer e social media manager) nel 2023 ed i maestri Andrea Leprotti e Domenico Vena con cui nel 2020 l’artista aveva curato la parte testuale e le linee melodiche.