La carica dei tamponi, serpentone di auto a via Borsellino in fila per arrivare alla Caserma dei Vigili del Fuoco. Il Video

I dati di questa mattina parlano di oltre 6000 contagiati sul territorio

Un Santo Stefano in coda per fare il tampone. È la scena che si è presentata ieri a via Borsellino a Caserta: una lunghissima fila di macchine ordinatamente in attesa sulla destra della carreggiata per arrivare al punto predisposto dall’ASl Caserta alla Caserma dei Vigili del Fuoco in via Falcone, dove effettuare i tamponi monoclonali.

Nessun grande problema di traffico se non lo stupore di guardare scorrere molto lentamente questo lunghissimo serpentone di auto in quella che è ormai diventata l’area stores più grande del territorio e che, si evinceva facilmente, avrebbero atteso non poco, come si può immaginare guardando il video.

 

Non si tratta della consueta fila per i tamponi che vediamo all’esterno delle farmacie, del tampone volontario in pratica, ma è il piccolo esercito di quelli chiamati direttamente dall’ASL per controlli necessari e obbligati, o perchè sospetti di positività o perchè contatti stretti con dei positivi e in quel caso obbligatoriamente costretti al tampone.

Alle 12.30 la fila di auto partiva già da viale Medaglie D’Oro fin sopra la rotonda dei Vigili del Fuoco, un’immagine che fa pensare che il virus è purtroppo ben radicato nella comunità cittadina, se pensiamo che i dati di questa mattina parlando di oltre 6000 contagiati sul territorio.

Frequentatissime poi anche le farmacie e gli altri pit stop adibiti ai tamponi, un dato questo apprezzabile poiché denota il senso di responsabilità dei cittadini, che in occasione di queste feste si sono sentiti in dovere di fare attenzione anche soltanto per una visita o un pranzo presso i parenti.

 Video di Gennaro Ricciardi