La Casa del Sorriso resta aperta nel periodo delle vacanze estive, un solo appello: “Non ci lasciate soli”

Mirko, uno dei senza tetto accolto dall'associazione che adesso sta seguendo un percorso di riabilitazione

L’Angelo degli Ultimi comunica alla città che la struttura di accoglienza per gli amici senza fissa dimora, La Casa del Sorriso, non chiude per ferie ovviamente. Così l’attività in strada condotta quotidianamente dell’associazione.

Sono però questi giorni difficili, con le vacanze estive in corso, la città si svuota, com’è facile immaginare, e le raccolte sono diminuite drasticamente. Le riserve dell’associazione sono infatti al lumicino e la presidente Antonietta D’Albenzio lancia un appello.

Devo dire che le persone ci sono molto vicine, hanno sempre risposto con slancio e affetto alle nostre richieste – spiega – e durante il periodo del Covid e della quarantena in tanti ci hanno sostenuti. Ma non è difficile capire che la gestione di una struttura assistenziale come la nostra è davvero complicata. 

Qui si mangia due volte al giorno, il pranzo per gli stanziali e la sera arriviamo anche a 50 persone, per non parlare di quelli che passano a prendersi il pasto a sacco pur non fermandosi. E poi c’è il servizio docce, i clochards si lavano, lasciano gli indumenti sporchi e prendono il cambio che ovviamente gli facciamo trovare pulito, abbigliamento, indumenti intimi, scarpe, di tutto”.

L’Angelo degli Ultimi non si è fermato davvero un momento nemmeno durante i due lockdown periodi in cui i volontari erano in strada ogni giorno a sostenere i senza tetto, che a causa dell’isolamento erano completamente tagliati fuori da ogni soccorso. E le iniziative tuttora non si fermano, così come le relazioni con le altre associazioni che si industriamo per portare il proprio supporto.

L’appello a donare è rivolto a tutti i cittadini che ancora sono in città: generi alimentari, in particolare i freschi che in questo periodo davvero scarseggiano, frutta e verdura, secondi piatti, ma anche detersivi, saponi e prodotti per l’igiene personale, abbigliamento leggero.

Come sempre dico, se proprio non potete aiutarci, comprate per voi l’intimo nuovo e donate a noi il vostro usato, ne faremo buon uso – precisa Antonietta D’albenzio – e non mi stancherò mai di invitare le persone a provare ad essere Volontari per Un Giorno, potrebbe essere un aiuto momentaneo per noi o un’esperienza che cambierà le vostre prospettive”. 

Chiunque voglia sostenere l’associazione con delle donazioni, offerte, o raccolte, vi ricordiamo che la struttura La Casa del Sorriso si trova in Via Domenico Mondo 1, accanto al Bowling.

Info Pagina Facebook
https://www.facebook.com/associazioneangelodegliultimi/?ref=br_rs

“Loro sono gli ultimi, non vengono considerati”.

🌻 E poi c’è Antonietta. Ha gli occhi profondi e segnati dalla fatica di chi ha scelto di dedicarsi interamente agli altri, di fare del volontariato il senso della propria vita.
Un’operatrice socio-sanitaria che, insieme agli altri volontari dell’associazione “ L’Angelo degli Ultimi”, ogni giorno lotta per garantire un pasto caldo e supporto medico a tante persone senza fissa dimora.

🏡 “Mamma” la chiamano alla “Casa del Sorriso”, un centro di accoglienza per soli uomini che attualmente ospita 14 persone. Uno spazio rigenerato, ottenuto attraverso un patto di collaborazione con il Comune di Caserta, che accoglie i casi di maggiore fragilità.

📷 La campagna di comunicazione Storie di Volontari, oggi fa tappa alla “Casa del Sorriso”. Incrocia gli sguardi di Antonietta, Fabio e tanti altri “Angeli degli Ultimi” che aiutano le persone senza fissa dimora a riprendere in mano la propria vita.

🧐 Guarda il reportage fotografico completo su https://www.storiedivolontari.it/langelo-degli-ultimi-e…/