La Casertana chiude con un pari. Mercoledì si conoscerà l’avversario dei playoff

La Casertana chiude con un pari
Foto Giuseppe Scialla

Termina con un pareggio l’ultima gara interna della stagione regolare della Casertana che impatta nel derby contro la Paganese. Le reti tutte nella prima frazione di gioco con Pacilli che illude i falchetti, prima che il rigore di Guadagni, su fallo di Rillo, ristabilisce la parità. Si chiude dunque la prima parte di stagione dei falchetti, che trovano i playoff, ma non la qualificazione alla TimCup e con il poco onorevole primato di ben 59 reti subite.

Provare a chiudere nel migliore dei modi la stagione regolare, difendere la posizione in classifica in ottica playout. Casertana e Paganese negli ultimi 90’ stagionali si ritrovano al Pinto con interessi contrapposti. Falchetti già qualificati ai playoff, resta da capire l’avversario, mentre la Paganese ha un orecchio al San Nicola di Bari dove il Bisceglie, diretta concorrente per i playout, cerca punti per ribaltare la classifica e assicurarsi il vantaggio del fattore campo.

Mister Guidi si affida al turnover, almeno nel reparto difensivo, con Zivkovic che parte nell’undici titolare al posto di Avella, mentre Rillo titolare sulla corsia mancina, Buschiazzo e Carillo completano il reparto; a metà campo seconda esclusione consecutiva di Santoro, a cui gli viene preferito Bordin, che con Varesanovic e Icardi rappresentano le scelte nella linea mediana; in avanti confermato Castaldo, con Cuppone e Pacilli. In casa Paganese invece mister Di Napoli si affida a Mendicino e Guadagni davanti mentre solo panchina per Scarpa, mentre out per squalifica Diop.

La prima occasione della gara è di marca rossoblù: 5’ Bordin vede Baiocco fuori dai pali e cerca di sorprenderlo con una conclusione dalla lunghissima distanza ma la sfera lambisce il palo e termina fuori. Al 6‘ è Icardi a provare la conclusione a rete, ma il suo diagonale termina di poco a lato. Al 7’ è ancora Bordin a cerca di sorprendere Baiocco dalla lunga distanza ma questa volta il portiere ospite è bravo a bloccare a terra. Al 10’ la Casertana passa in vantaggio: contropiede fatto partire da Bordin che pesca Pacilli solo sulla corsia destra, l’ex Lecce controlla la sfera, salta il suo diretto avversario e con un diagonale di sinistro non lascia scampo a Baiocco.

La risposta della Paganese arriva al 28’ con una conclusione di Mattia su cui Zivkovic si distende a terra e blocca la sfera. Al 38’ la Paganese si procura la grande chance per ritornare in parità: fallo di Rillo in area di rigore ai danni di Guadagni e per il direttore di gara ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Alla battuta va lo stesso Guadagni che non sbaglia e trova la rete del pari. Al 40’ ancora Paganese vicina alla rete: conclusione di Bonavolontà da posizione favorevole e sfera che colpisce il palo graziando di fatto la formazione rossoblù. Al 44’ la Casertana spreca la grande occasione per riportarsi in vantaggio: Cuppone riesce a rubare palla sull’out di sinistra e serve al centro l’accorrente Pacilli che mette la palla alta sopra la traversa. È l’ultima occasione del primo tempo, in cui la Casertana ha spinto sull’acceleratore nella parte iniziale, lasciando poi, con il passare dei minuti, il pallino del gioco alla formazione ospite.

Senza cambi le squadre che rientrano in campo per la ripresa. Al 51’ è Cuppone a chiamare l’intervento Baicocco con una conclusione di prima intenzione su assist di Bordin. Al 56’ è Buschiazzo, di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a chiamare Baiocco all’intervento, con il portiere della Paganese che non si lascia sorprendere e devia in angolo. Al 75’ la Paganese torna ad affacciarsi dalle parti di Zivkovic: assist Guadagni per Raffini che di testa impegna il portiere rossoblù. Di fatto Casertana – Paganese finisce qui, con l’esordio dei giovani De Lucia e De Vivo e la centesima presenza in maglia rossoblù di Santoro, con l’attenzione che si sposta sugli altri campi per capire chi la Casertana si troverà ad affrontare nei playoff.

Nella girandola dei risultati, alla fine sarà la Juve Stabia l’avversario dei falchetti nella postseason che inizierà domenica. Tutto però subordinato dal ricorso del Catania che qualora dovesse riavere i due punti penalizzazione, l’avversario dei falchetti sarà il Catania. Insomma, tutto rinviato a mercoledì con i falchetti spettatori interessati.

CASERTANA (4-3-3): Zivkovic, Hadziosmanovic (89’ De Vivo), Buschiazzo, Carillo, Rillo (70’ Polito); Varesanovic, Bordin, Icardi (52’ Santoro); Pacilli (70’ Longo), Castaldo (89’ De Lucia), Cuppone. A disp. Avella, Saracino, De Sarlo, Ciriello, Matese, De Lucia, Del Grosso. All. Guidi

PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Cigagna (57’ Cernuto), Sbampato, Sirignano (89’ Schiavino); Carotenuto, Bonovolontà (80’ Scarpa), Gaeta, Bramati (57’ Volpicelli), Mattia; Mendicino (57’ Raffini), Guadagni. A disp. Campani, Esposito, Squillace, Onescu, Curci. All. Di Napoli

Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2

Assistenti: Orazio Luca Donato di Milano e Simone Biffi di Treviglio

Quarto Ufficiale: Emanuele Tartarone di Frosinone

Reti: 10’ Pacilli (CE), 38’ Guadagni (PAG), 88’ Sirignano (PAG)

Ammoniti: 34’ Rillo (CE), 84’ Buschiazzo (CE)

Espulsi:

Recupero: 1T 0’; 2T 3′