La Casertana deve rinunciare a De Vena, risolto il contratto con l’attaccante

De Vena (con il dito al cielo) esulta dopo un gol, foto: Lapresse

Caserta – Dopo aver allestito un reparto offensivo di primissima fascia la Casertana deve necessariamente fare i conti con gli esuberi. Il sacrificato è l’attaccante Alessandro De Vena, che da ieri è ufficialmente un ex giocatore rossoblù.

La società ha infatti comunicato di aver risolto consensualmente l’accordo con il calciatore napoletano, arrivato all’ombra della Reggia lo scorso gennaio per volontà dell’ex allenatore Luca D’Angelo. Durante la breve avventura con i falchetti De Vena ha realizzato 3 reti in campionato dimostrando grinta, professionalità e capacità di entrare velocemente nei meccanismi della squadra. Queste sue doti, unite a quelle tecniche, gli permetteranno di essere uno dei big che dovranno guidare la risalita dell’Avellino dalla serie D. De Vena aveva già salutato i suoi compagni la scorsa settimana e si appresta a firmare nei prossimi giorni un contratto (probabilmente biennale) con la squadra irpina, che potrà contare anche su altri due ex falchetti, Ciotola e Matute.

Una rinuncia necessaria per la Casertana del presidente D’Agostino, che in questa sessione di calciomercato ha regalato ai tifosi un reparto offensivo da sogno composto dai riconfermati Alfageme e Padovan (quest’ultimo tornato in prestito a Caserta) e dai nuovi, ovvero Nicola Mancino e soprattutto Luigi Castaldo.