La chiusura del ponte di Ercole ci ha sequestrati in casa. Il messaggio di aiuto di uno studente

Ponte di Ercole: particolare della parte danneggiata

Da alcuni giorni la città di Caserta sta vivendo un grande disagio causato dall’inagibilità del ponte di Ercole. Gli innumerevoli incidenti arrecati alla struttura ne hanno determinato la chiusura, comportando un forte dissenso nei cittadini, in particolare delle città di Casagiove ed Ercole, che sono quelle maggiormente colpite e impossibilitate nel raggiungere la provincia. Si pensi agli studenti che ogni mattina devono raggiungere le loro scuole, e ai genitori i loro uffici, ai loro sacrifici…

Nonostante la presenza dei cartelli stradali che ne segnalano l’altezza, i camion si ostinano a negarne l’esistenza, attraversando impunemente la galleria della Reggia, causandone un’instabilità tale da provocare crepe e fratture che hanno raggiunto il loro apogeo il giorno giovedì 11 ottobre, quando un veicolo ne è rimasto incastrato.  Questo incidente ha decretato la chiusura del ponte. Inoltre, il conducente del veicolo è fuggito, non permettendo alle autorità di identificarlo.

Diversi sono i cittadini che stanno riscontrando problemi riguardo l’accaduto: data la difficoltà nell’arrivare a Caserta, questi sono costretti a servirsi di vie alternative per raggiungere le loro quotidiane destinazioni, quali per esempio la scuola. E’ fra gli studenti che si è avvertito il maggior disagio: infatti a molti di loro non è permesso presentarsi in classe in orario a causa del ritardo dovuto all’intenso traffico che in questi giorni è peggiorato. Il regolamento di molte scuola non agevola la situazione, in quanto costringe l’entrata in seconda ora se si supera l’orario di limite stabilito.

E’ incredibile come, nonostante i disagi creati, non abbiano ancora avviato dei lavori per attenuare il fastidio. La sua apertura appare solo come una lontana utopia.

Loading...