“La Cina è lontana?”: libro fotografico di Salvatore Di Vilio e con i testi di Giuseppe Montesano

Domenica 17 novembre alle ore 19 a COSE d’Interni do Capua l’architetto Raffaele Cutillo incontra Salvatore Di Vilio, autore del libro fotografico “LA CINA E’ LONTANA?” con testi di testi di Giuseppe Montesano (Ianieri)

Montesano, scrittore casertano finalista al Premio Strega, e vincitore del Premio Napoli nel 1999, del Premio Viareggio per la narrativa e il Premio Selezione Campiello nel 2003, e che nel 2017, con il saggio Lettori selvaggi, ha vinto il Premio Viareggio per la saggistica, scrive del libro fotografico di Di Vilio:

I frammenti di vita che arrivano da queste fotografie mostrano la durezza del vivere a noi che la durezza del vivere non la riconosciamo nemmeno nei disperati che sbarcano sulle nostre coste: ma nelle foto di Di Vilio la durezza del vivere non appare né come un’immagine della morte fisica né come un’immagine della morte dell’anima.

E ci parla, misteriosamente e segretamente: perché ridono, i volti di molte di queste fotografie? Perché sembrano avere stampata in ogni ruga la certezza che vale la pena vivere? Forse perché sanno di aver vissuto nonostante tutto, e perché vivono ogni momento come necessario, così come al frutto è necessario il fiore e alla terra il frutto e al frutto la sua morte per trasformarsi ancora? (..)

E le facce degli uomini come le facce dei vetri rotti di una fabbrica ripagano in abbondanza il pudore di Salvatore: e davanti al suo obiettivo umanizzato esseri viventi e oggetti consunti si mostrano in tutta la loro insondabile verità. Forse questa Cina è solo il sogno di un uomo nato in quello strano luogo che sta tra Napoli e Caserta e vede la sua terra sempre più devastata giorno dopo giorno?

O forse queste fotografie sono solo pezzetti scombaciati di una verità che andrebbe ritrovata? Non si sa, e poco importa: in tempi difficili, quando tutto ciò che dovrebbe essere intero è rotto, i pezzetti e le briciole possono anche diventare tutto“.