La Cisl vicina al sindaco di Casal di Principe dopo le affermazioni infelici del deputato Verini

“La Cisl di Caserta rinnova la propria solidarietà al Sindaco di Casal di Principe”. Giovanni Letizia, Segretario Generale della Cisl provinciale, con la sua segreteria, esprime vicinanza e sostegno a Renato Natale, il primo cittadino di Casal di Principe che in questi giorni è stato protagonista di una boutade davvero infelice da parte dell’onorevole Walter Verini del Pd, che per quanto “verba volant, scripta manent”, comunque, con la sua affermazione sembra vanificare anni di lavoro anticamorra di Natale, uomo ben noto anche dall’attivismo associazionistico ben prima della sua elezione a sindaco.

“L’Umbria non è Casal di Principe”, è questa la frase incriminata pronunciata da Verini nel corso di una puntata della trasmissione di Mediaset Mattino 5, commentando le indagini penali che stanno riguardando la regione del centro Italia. Ed ovviamente è questa l’affermazione che ha scatenato l’immediata reazione del primo cittadino di Casale che l’ha ritenuta diffamatoria e denigratoria.

“Bisognerebbe soltanto riconoscere di aver detto una sciocchezza – commenta Giovanni Letizia a sostegno del sindaco casalese  – Casal di Principe è una città in movimento, dove i cambiamenti sono evidenti. Il sindacato conosce bene gli sforzi ed il lavoro che l’amministrazione attuale sta compiendo e siamo pienamente solidali con Renato Natale”.

Dopo aver invitato Verini non solo a scusarsi con la città di Casal di Principe, ma a rettificare le dichiarazioni fatte, Natale lo ha altresì invitato a visitare la Città per constatare di persona l’alto livello di civiltà dei cittadini.

Intanto a quanto pare il deputato ha poi messo la cosiddetta “pezza”, con una dichiarazione  alle agenzie di stampa: “L’Umbria non è come la Casal di Principe del passato ai tempi dei Casalesi. Quella Casal di Principe che il sindaco Renato Natale ha contribuito a bonificare e risanare guidando la città con trasparenza e passione civile”.