La Diocesi di Caserta propone un tavolo istituzionale per il Rione Acquaviva la prossima settimana

Monsignor Lagnese con Virginia Crovella del Comitato Città Viva, sullo sfondo Don Antonello
SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Un invito a costruire un tavolo istituzionale per affrontare i problemi del Rione Acquaviva, con la Diocesi come organizzatrice e garante.

E’ la lettera che il Vescovo di Caserta, monsignor Pietro Lagnese ha inviato alle amministrazioni interessate – attraverso l’Ufficio della pastorale sociale e del lavoro – dal Comune del capoluogo all’Agenzia regionale per l’edilizia residenziale o ex Iacp, ai parroci della zona e alle associazioni.

Il documento per affrontare tutti insieme e di concerto la questione dei problemi del popoloso quartiere al di là della linea ferroviaria di Caserta, da sempre separato dal resto della città.

MORRA-SMART
simplyweb2023
previous arrow
next arrow

Il direttore dell’Ufficio diocesano della pastorale sociale, don Gianmichele Marotta, ha anche già proposto come data d’incontro lunedì 19 settembre in curia alle 12.30, ovviamente verificando le disponibilità di tutti gli attori coinvolti nel tavolo.