La diretta di De Luca: “Le Regioni falsano i dati sulle terapie intensive. Oggi positivi al 9% grazie a noi”

Per gennaio piano vaccinazione straordinario

Ci stiamo attrezzando per le vaccinazioni anticovid, per la prima decade di gennaio faremo una sorta di esercitazione generale – parte subito con le novità il presidente della Campania Vincenzo De Luca nella sua diretta facebook del venerdì-  per verificare il piano organizzativo che abbiamo messo in piedi. Seguiremo in maniera puntuale, nei prossimi giorni, l’attuazione di questo piano. Stiamo rifornendo tutte le strutture territoriali dei congelatori a meno 80 gradi per essere pronti già a metà gennaio a mettere in piedi un piano di vaccinazione straordinario. Anche in questo saremo all’avanguardia, ad oggi abbiamo avuto in Campania l’arrivo di 1 milione e 450mila vaccini antinfluenzali“.

Si conferma che la Campania sarà la regione che uscirà dal Covid prima e meglio delle altre. Ancora una volta stiamo facendo un vero e proprio miracolo – aggiunge De Luca – salvaguardando la nostra comunità. Ricordo però qui dobbiamo essere più attenti che altrove perché questa è la regione con maggiore densità abitativa“.

“Per quanto riguarda i decessi in Campania abbiamo la percentuale più bassa di mortalità Covid, questo è un dato di cui non parla nessuno. Per i ricoveri siamo sotto il 40% dei posti occupati, le terapie intensive sono a circa il 26-27%“.

Oggi la percentuale dei positivi è del 9%, sotto il 10%ha sottolineato Questi risultati sono il frutto delle nostre scelte, della chiusura anticipata delle scuole, del filtro che abbiamo fatto in estate per chi veniva dall’estero e di tutte le ordinanze di maggiore rigore che abbiamo adottato, non grazie alle misure del governo. Anche perché la zona rossa è stata una operazione solo propagandistica perché era aperto tutto”.

De Luca è ritornato sulla questione dei dati falsati. “In Italia i dati sono clamorosamente  falsati, ci sono regioni che tramettono un dato inverosimile di posti di terapia intensiva per far abbassare la percentuale dei ricoverati in intensiva. Vedrete, nelle prossime settimane sarà chiaro che la Campania è una delle pochissime regioni che ha trasmesso dati veri”.