La diretta Facebook dalla Regione, De Luca: “Proseguiamo con il modello Campania” (guarda il VIDEO)

Da metà maggio contributi di 500 euro a tutte le famiglie con l’ISEE fino a 20mila euro.

De Luca nella consueta diretta del venerdì su Facebook è categorico, se stiamo attenti il 18 maggio riapriremo tutto, il Modello Campania è stato vincente.

Vogliamo fare per l’economia quello che abbiamo fatto per la sanità, siamo diventati un modello di efficacia e concretezza. Il modello Campania significa decisioni rapide e scelte pratiche. Aprire certamente ma non domani per chiudere dopodomani, siamo la prima regione d’Italia nel sosteno alle imprese e alle famiglie“.

La Campania è entrata pienamente nella Fase 2. Il nostro modello è quello di essere efficaci nella sicurezza, per la sanità siamo stati un modello nazionale. Vogliamo fare la stessa cosa anche per la ripresa economica. Significa prendere decisioni rapide, scelte rapide e nessuna perdita di tempo.

Chi vuole aprire domani mattina, lo faccia e se ne assuma la responsabilità. Facciamola finita con questo chiacchiericcio insopportabile. Noi vogliamo riaprire tutto, ma senza chiudere dopo una settimana. Noi siamo interessati ad aprire per sempre, non a singhiozzo.

La Regione Campania, ad oggi, è l’unica istituzione che nel giro di tre settimane ha fatto arrivare gli aiuti sui conti correnti dei lavoratori e delle famiglie. Da metà maggio daremo un contributo di 500 euro a tutte le famiglie con l’ISEE fino a 20mila euro. La cosa davvero straordinaria è che abbiamo avuto la capacità di rispettare i tempi.

….Tra una decina di giorni presenteremo il bilancio del piano socio-economico. Voglio dire ad un esponente autorevole del Nord e del sovranismo che va in giro a mostrare i suoi occhiali color di pannolino di bimbo. Qui abbiamo varato delle misure per i fitti. Come Regione siamo già alla fase 2 e siamo all’avanguardia nel sostegno per imprese, famiglie e studenti. Il Ministero della Salute, dopo due settimane, chiede di fare attenzione, poiché è il tempo di incubazione del virus. Dunque, se il 4 maggio si apre, è ragionevole vedere cosa accadrà il 18.

Se non ci saranno nuove fiammate di contagio, potremo aprire tutto.  Se registreremo una esplosione di focolai di contagi, il Ministero della Salute dovrà prendere altre decisioni. Chi vuole fare quello che gli pare lo faccia e se ne assuma le responsabilità. Andiamo avanti per la concretezza noi”.

Coronavirus, aggiornamenti

? #CORONAVIRUS, Fase 2: in streaming il punto della situazione sugli ultimi importanti aggiornamenti.Seguitemi:

Posted by Vincenzo De Luca on Friday, May 8, 2020