La dirigente scolastica Adele Vairo riceve il Premio “Procida premia la Cultura”

Il Liceo Manzoni di Caserta organizza 4 giornate di formazione sulla transizione digitale
Adele Vairo Preside del Manzoni
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Dopo il successo dello scorso anno, domenica 28 maggio, torna il Premio “Procida premia la Cultura” edizione 2023. Nella splendida location dell’hotel “La Vigna”, saranno premiate eccellenze italiane che si sono contraddistinte per doti, competenze professionali e imprenditoriali. Tutte personalità che contribuiscono a dare lustro, visibilità e immortalità all’arte italiana nel mondo.

Tra gli illustri premiati ci sarà la dirigente scolastica del liceo Alessandro Manzoni di Caserta, Adele Vairo. «La dirigente Adele Vairo – si legge nelle motivazioni del premio – è fortemente impegnata nell’associazionismo e nel volontariato, oltre che nelle politiche giovanili, di genere e nella inclusione. È, inoltre, promotrice di eventi ed attività a sfondo culturale».

glp-auto-336x280
lisandro

Oltre ad essere dirigente di uno dei più prestigiosi licei casertani, Adele Vairo è anche presidente provinciale Caserta e vicepresidente regionale Campania per l’Anp, l’Associazione Nazionale Dirigenti Pubblici ed Alte Professionalità della Scuola.

L’evento è organizzato da “Profumi di Procida” di Rosaria Cantagallo imprenditrice e professionista con un passato di rilievo in Rai di Napoli, e si avvale del patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli e del Comune di Procida.

«È un omaggio a Procida, alla sua gente, al suo essere un’isola ancora autentica, con i suoi valori antichi, con i suoi profumi, ed oggi attraversata da un fortissimo richiamo di cultura» ha detto l’ideatrice Rosaria Cantagallo.

A condurre la manifestazione – che avrà inizio alle ore 16.30 – la poliedrica artista Stefania Colangelo, attrice, cantante e presentatrice, tra i volti noti del piccolo schermo che la vedono tra i protagonisti di importanti serie Tv nazionali. Ospite, infine, Annarita Ruggiero, del Comitato per il Diritto alla Cura.

A chiusura dell’evento cena e serata di gala, con intermezzo musicale e intrattenimento.