La Fanfara della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” di Caserta il 29 dicembre con i bambini di Castel Volturno

Anche quest’anno come di consueto, il personale militare dell’Esercito del reparto comando e supporti tattici “Garibaldi” e la Fanfara della Brigata bersaglieri “Garibaldi” di Caserta il giorno 19 dicembre 2019 dalle ore 14.30 trascorreranno un pomeriggio con i bambini del Centro Laila di Castel Volturno.

I militari doneranno a favore del centro abiti, alimenti e giocattoli, la giornata si concluderà con il consueto concerto della Fanfara che renderà partecipe di tale evento anche i bambini del Centro.

Il Centro Laila è una onlus con sede a Castel Volturno, luogo già tristemente noto per l’emergenza immigrazione, dove che accudisce quotidianamente oltre 40 bambini, immigrati e italiani, bisognosi di cure. Nasce da esigenze concrete del territorio casertano e nel tempo è diventata una grande famiglia più che una fredda associazione.

Immigrati per lo più africani, alcuni nati in Italia ma stranieri, abbandonati, lasciati al proprio destino.  In trent’anni sono stati aiutati qui oltre mille bambini, diventando un importante punto di riferimento sul territorio.

La storia della Fanfara della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” si identifica con la storia dell’8° Reggimento Bersaglieri. Costituito nel 1871 il reggimento viene sciolto nel 1975 quando da vita alla 8^ Brigata Meccanizzata “Garibaldi”. La Fanfara segue ancora la Brigata quando lascia la sede di Pordenone per Caserta.

Inglobata la Fanfara del 63° battaglione Bersaglieri “Fagarè” dal 31 dicembre 1999 è alle dirette dipendenze del Reparto Comando e Supporti Tattici della Brigata.