La Lilt Caserta al centro Morrone, giovedì 25 novembre: “Il cancro si può vincere”

” La percezione del Sé e del proprio corpo”

Giovedì 25 novembre alle ore 16.00 presso il Centro Morrone in via Marchesiello n. 132- Caserta . Lilt for Women campagna Nastro Rosa, LILT Guadagnare Salute, sono i progetti portati avanti dall’ Associazione Provinciale di Caserta che con la sua Presidente, la Dottoressa Angela Maffeo accoglierà diversi esperti della materia: Oto Cusano , Coordinatore Regionale LILT Campania, Renato Morrone, Direttore Sanitario Centro Morrone, Pasquale Zagarese, Chirurgo Generale già Direttore Breast Unit A.O. Benevento e Pasquale Borriello, Psicologo Psicoterapeuta.

Con loro si parlerà  della  ” La percezione del Sé e del proprio corpo: come cambia la vita con un tumore al seno “.

Interverranno, allo scopo, Imma Pezzullo e Concetta D’ Albenzio che apporteranno la testimonianza della loro esperienza personale e si parlerà del cambiamento dalla diagnosi alla terapia, al follow-up.

Modererà la Giornalista Elena Severino. Importante e risolutivo è sondare cosa pensa la gente e necessario e terapeutico è approfondire la conoscenza di cosa la gente non sa.

Il cancro si può vincere, milioni di italiani hanno vissuto e vivono l’esperienza cancro, ma scoperto per tempo con le visite di prevenzione, infatti, e grazie ai progressi della ricerca e alle innovazioni tecnologiche sta diventando una patologia sempre più guaribile.

In questo periodo di pandemia il vero dramma è stato proprio il ritardo nella diagnosi precoce tanto che il professore Schittulli, presidente nazionale della LILT parla di una epidemia tumore che si sta verificando a causa della paura delle persone di sottoporsi a visita durante il periodo COVID.

La prevenzione primaria individua i fattori di rischio che possono causare l’ insorgenza del cancro per ridurli o eliminarli. La LILT Caserta la diffonde attraverso una corretta informazione, l’ educazione sanitaria e le visite di prevenzione gratuite.

Più di 300 visite senologiche di prevenzione sono state effettuate dai medici specialisti volontari della LILT Caserta nel solo mese di ottobre: il dottor Morrone del noto centro diagnostico, la dottoressa Ferrara , medico di famiglia di Casal di Principe, il professore Enrico Barbato , primario oncologo dell’ospedale di Aversa attraverso l’operato degli specialisti dottor Perone, dottoresse Esposito e Zinno, del dottor Nicola Pedana e del dottor Salvatore Zullo, hanno messo a disposizione le strutture sanitarie da Loro dirette nell’osservanza più stretta delle norme antiCovid su tutto il territorio provinciale.

Giovedì pomeriggio dal Centro Morrone , la LILT riparte con la sua Presidente con il Coordinatore Regionale con i Volontari, tra cui l’artista Anna Maria Zoppi, per le attività di prevenzione primaria, a chiusura del mese del Nastro Rosa, e consecutiva apertura delle visite di prevenzione del Tumore della prostata fino ad arrivare alla campagna celebrativa LILT del centenario nel 2022.

Durante l’incontro sarà presentato l’opuscolo ATTIVITA’ FISICA ADATTATA curato dal chinesiologo Fabio Perone.

TUTTO è UTILE per sconfiggere il tumore e tornare alla vita più forti che mai con la LILT Caserta.