La Mansarda Teatro dell’Orco alla Festa Medievale nel Borgo di Casertavecchia

Venerdì 17 e Sabato 18 settembre ore 19.00 Borgo di Casertavecchia con il Patrocinio dell’ENTE NAZIONALE GIOVANNI BOCCACCIO e del Comune di Caserta

La Compagnia La Mansarda Teatro dell’Orco presenta, venerdì 17 e sabato 18 settembre al Borgo di Casertavecchia alle ore 19.00, la V Edizione dell’evento L’umana commedia – Il Decameron – nei luoghi di Pasolini, festa medievale e incursioni teatrali ispirate alle novelle di Giovanni Boccaccio, per la drammaturgia di Roberta Sandias e la mise en espace di Maurizio Azzurro.

Ad interpretare i testi, Maurizio Azzurro, Gennaro Di Colandrea, Valentina Elia, Giulia Navarra, Marcello Manzella, Peppe Romano, Nuvoletta Lucarelli, Rodolfo Medina, Giorgia Maria d’Isa, Daniela Quaranta, Pasquale D’Orso, Enrico Gargiulo, Paola Maddalena, Attilia Maurano e gli allievi del laboratorio teatrale Allegra Azzurro, Giordana Pontillo, Mariella Lombardi, Roberto Ferro, Francesco Pignataro.

Il progetto, finalista al Premio Italia medievale 2019 come miglior evento per la rivalutazione del patrimonio artistico, è realizzato con il patrocinio dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio e del Comune di Caserta. Per informazioni e prenotazioni 0823.343634 – 339.8085602. Ingresso € 5,00.

In scena, otto novelle suddivise in due percorsi distinti, che si terranno rispettivamente venerdì 17 e sabato 18 settembre a partire dalle ore 19,00 fino alle 22,00. L’evento ripropone il Decameron, in una riduzione teatrale di novelle selezionate – idonee ad un pubblico di tutte le età –, privilegiando quelle di carattere comico-popolare, che ben si adattano ad una messa in scena itinerante, nello spirito del teatro popolare “a stazioni” tipico delle rappresentazioni medioevali.

A fare da scenografia naturale all’evento, sarà il Borgo di Casertavecchia, che già nel 1971 fu utilizzato da Pier Paolo Pasolini come location di alcuni episodi del suo Decameron cinematografico. Attori e musicisti accompagneranno il pubblico tra le strade del Borgo, dove, tra gli scorci più suggestivi, si assisterà alle vicende di alcuni tra i più celebri personaggi delle novelle boccacciane: Fra Cipolla, Peronella e la Botte, Lisabetta da Messina e Masetto da Lamporecchio, Chichibio e la gru, Federigo degli Alberighi, per citarne solo alcuni.

Tanti i luoghi convolti nei percorsi, dalla Chiesa dell’Annunziata al il Cortile del Duomo: «Rappresentare le novelle di Giovanni Boccaccio in una location suggestiva come Casertavecchia – spiega la direttrice artistica Roberta Sandias – è una operazione che coniuga teatro, letteratura e storia dell’arte, cercando di valorizzare un sito che si presta meravigliosamente ad essere scenografia naturale.

Il contenuto dell’opera è altamente compatibile con la natura del luogo. Un connubio perfetto e di sicuro impatto. Tra i gruppi presenti ci sarà anche Il Rondello, ensemble di musica medievale proveniente da Roma. Come sempre, numerose saranno anche le collaborazioni con le realtà del territorio, tra cui la Proloco Casertantica e la compagnia Mutamenti/ Teatro Civico14».

Come da ultime disposizioni anti-Covid, per accedere agli eventi è necessario mostrare il Green Pass o l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti.