La Nostra Ragione, sabato 17 febbraio ore 21 presso il Teatro Città di Pace di Caserta.

SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

L’Associazione 30Allora porta in scena un’opera di Luigi Pirandello sul rapporto di coppia.

La Nostra Ragione è uno spettacolo teatrale con la regia Gianluca Masone, tratto dall’opera La Ragione degli altri di Luigi Pirandello, che debutterà a Caserta sabato 17 febbraio al Teatro Città di Pace di Caserta.

Terrazza Leuciana
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

Un insolito impianto borghese dove la moglie tradita consente suo malgrado al tradimento del marito facendosene una ragione; il marito consente a continuare il rapporto con la moglie, a scapito dell’amore verso l’amante e l’amante consente a farsi una ragione della necessità del marito a non distruggere la relazione con la moglie.

Insomma ognuno si inventa una maschera per sopravvivere all’inganno reciproco. L’arrivo in casa della coppia del padre della moglie sconvolge il silenzioso equilibrio che si era stabilito tra le parti e scompagina le ragioni d’ognuno ad accettare quel tipo di relazione.

La grandezza e l’attualità di questa opera non risiedono nella storia di per sé ma nei temi che affronta e nel “come” li affronta.
Un sistema maternocentrico che domina la vicenda e l’universo pirandelliano.

Un testo che all’apparenza risulta fragile, mostra invece da subito la durezza degli egoismi, di un gioco che sembra voglia vedere un vincitore ed invece…

I personaggi diventano carne autentica e tragedie di vita vissute non solo come fantasmi disposti solo ad obbedire a un ordine retorico e puramente razionale e dimostrativo ma conseguenti ai dettami del cuore e delle lacrime d’ognuno.

La storia resa libera così dalle maniere letterarie del novecento e proponendo un Pirandello senza Pirandello diventa di una attualità evidente e odiosa dove le ragioni degli altri prevalgono sempre sui diritti degli ultimi.

In scena gli attori Fabrizio Cinque, Rosalisa Di Micco, Antonio Di Nota, Maurizio Esposito, Gianpiero Laudato, Carla Lettiero, Annamaria Menditto, Giuseppe Petriccione, Francesco Pisano , Miryam Pisano, Vincenzo Russo, Veturia Zanframundo.

Aiuto regia Vincenzo Russo, audio e luci Stefano D’Ambrosio.