La novità del Natale è il Panmirto, una bontà di cacao, fragole e liquore al mirto morronese

Panmirto di Guido Sparaco

Un’altra prelibata proposta della Pasticceria Sparaco di Castel Morrone da gustare nelle festività natalizie

Una nuova creazione dedicata ancora una volta a Castel Morrone, quella che propone Guido Sparaco per queste festività natalizie, si tratta di un panettone artigianale con la mollica al cioccolato fondente ricavato da una massa di cacao, fragole candite e liquore al mirto morronese.

Un lievitato a cui ha lavorato diversi mesi protagonista tra i migliori panettoni d’Italia alla scorsa edizione di Mastro Panettone tenutasi a Bari nel mese di novembre.

Possiamo definire Sparaco il “pasticciere del territorio”, perché da alcuni anni ha iniziato un progetto di collaborazione con gli artigiani ed i produttori locali, per valorizzare e promuovere quelli che sono i prodotti e  le eccellenze di questa parte della provincia di Caserta.

Diversi sono i dolci ispirati alla terra in cui lavora e vive, in primis il Ficus (una riproduzione del fico d’India), il dolce che meglio lo rappresenta e tra le creazioni che tirano maggiormente, perché hanno riscosso un notevole successo, c’è sicuramente il Panarchico, il panettone salato ideale per l’aperitivo dei giorni di festa  da accompagnare con le bollicine che troviamo disponibile proprio in questo periodo.

“Le materie prime sono fondamentali per potere svolgere il proprio lavoro al meglio – ci racconta Guido – se si ha la fortuna di essere in una zona in cui queste materie prime sono tante e varie, questo aiuta anche a essere integrato come pasticciere che valorizza ciò che il territorio offre”.

Guido SparacoInoltre, vogliamo anticiparvi che Guido Sparaco per il 2020 ci riserverà una grande novità che rivoluzionerà lo stile della sua pasticceria (Pasticceria Sparaco con unica sede a Castel Morrone), il concept ed il modo di presentare i dolci da consumare in sede che saranno proposti in piatti di ceramica unici e prestigiosi perché dipinti dall’artista morronese Giovanni Tariello, un progetto “territoriale” partito nel 2018 con la realizzazione delle confezioni aziendali firmate da un’opera del pittore.

In vetrina, insieme al Panmirto c’è il tradizionale milanese con uvetta e canditi, il Mielnoce, un panettone dal gusto unico, in cui i sapori si amalgamano alla perfezione dando vita  ad una prelibatezza speciale tutta da provare dove simpatica è la confezione che racchiude un barattolo di miele locale, mentre delicata è la proposta con fichi bianchi del Cilento e pasta di mandorla e poi ancora, il panettone ai frutti di bosco e quello che vede il mandarino candito con la pasta di mandorla alla menta.

Oltre ai lievitati si optare per i dolci della tradizione natalizia campana, mustaccioli, roccocò, cassatine, raffaiuoli, struffoli e una produzione di cioccolatini artigianali realizzati da Luisa, la maitre chocolatier di casa Sparaco. Prodotti di qualità con un tocco di innovazione molto apprezzati dal  costo modesto.

La pasticceria Sparaco è a Castel Morrone (CE) in via Taverna n. 1.