La Nuova Accademia Olimpia inaugura il nuovo ciclo di conferenze con un concerto di musica barocca

Nella Nero, Maria Agnese Antenucci, Silvana Lucibello, e Francesca Paola Zaza D'Aulisio durante un concerto a San Leucio

Caserta – Sabato 13 ottobre alle 18:30, presso l’aula magna del Liceo Manzoni di Caserta, avrà luogo un concerto di musica d’insieme che aprirà il ciclo di conferenze della Nuova Accademia Olimpia, al suo ventiseiesimo anno di attività, con l’Ensamble “Da Baubò a Beatrice”, un quintetto nato qualche mese fa con lo scopo di diffondere la musica barocca e non solo.

Titolo della performance “Il discorso musicale: invito all’ascolto”, una lezione concerto con la proiezione di alcune slide descrittive del programma intese a rendere più fruibile ed interessante l’esperienza, ascolto emotivo e partecipato.

Il quintetto al femminile si compone di: due flauti dolci,  violino, cembalo, soprano e, straordinariamente in questa occasione, di un secondo violino, Eleonora Fonzo. I brani in programma sono tratti dalla tradizione medievale, barocca, rinascimentale, settecentesca e moderna per costruire un percorso musicale attraverso la storia e gli stili.

Maria Gloria D’Alterio

Da Baubò a Beatrice” è un ensemble creato in occasione della Giornata della Donna per sottolineare la valenza artistica, storica ed evolutiva delle donne in ogni epoca e luogo, composto da sole donne, ispirato a brani scritti da donne e a loro dedicati; la scelta dei brani, alcuni inediti, è stata basata su ricerche accurate da parte di alcune componenti del gruppo, mentre nell’esecuzione ci si è avvalsi di piccoli arrangiamenti strumentali.

Il gruppo strumentale ha già all’attivo numerosi concerti, l’ultimo dei quali ha avuto luogo nella cornice storica di San Leucio, in occasione della tre giorni Sport&Arte VinInSanLeucio”, organizzata con successo dalla Pro Loco Real Sito San Leucio, in collaborazione con I Borghi del Belvedere e il Liceo Artistico San Leucio.

Il soprano Francesca Paola Zaza D’Aulisio ha un curriculum che spazia dalle arie da camera alle ariette d’opera, dalla musica barocca e rinascimentale a quella napoletana d’autore e moderna.

La pianista Maria Gloria D’Alterio, solista e maestro accompagnatore, già direttore della Corale Euterpe di Caserta, esegue musica sia sacra che profana, avvalendosi anche del clavicembalo, col quale ha accompagnato l’Ensamble alla Reggia di Caserta in occasione delle aperture serali in concerto, nella sala del trono.

La violinista Nella Nero, diplomanda al Conservatorio di Benevento, ha all’attivo concerti sia sacri che profani sia in conservatorio che sul territorio, collabora con più strumentisti, specializzata in musica barocca.

Maria Agnese Antenucci, flautista, ha un curriculum vario ed articolato, spaziando in qualsiasi genere e partecipa ai concerti di musica d’insieme del Conservatorio di Benevento ed a molti eventi anche fuori provincia.

Silvana Lucibello, flautista, docente di filosofia, appassionata di musica barocca, è la filologa del gruppo; con la sua dedizione e attività di ricerca di brani all’interno della biblioteca del Conservatorio di Benevento, anima ed organizza gli eventi.

Il prof. Renato Fedele, Presidente della Nuova Accademia Olimpia, durante la presentazione di una conferenza

Programma di sabato 13 ottobre 2018

SALTARELLO per flauti
DOWLAND: “Come again”, “If my complaints” voce, cembalo, flauti, violini
SONATA DI BENEDETTO MARCELLO XI e XII cembalo, flauti, violini
TRIO SONATA DI TELEMANN cembalo, flauti, violini
GAGLIARDE I e IV di G.M.Trabaci cembalo, flauti, violini
VIVALDI: sonata VII n.1 per due violini e basso continuo
CACCINI: “Amor c’attendi”voce, cembalo
AMY BEACH: quattro mani “Elfin tarantelle” piano
BELLINI: “Oh quante volte” dai “Montecchi e Capuleti” voce, piano
CILEA: da ”Adriana Lecouvreur” Aria voce, piano
CHAPLIN: “Eternamente” voce, piano

Francesca Paola Zaza D’Aulisio: soprano/pianista
Maria Gloria D’Alterio: pianista/cembalista
Nella Nero: violinista
Eleonora Fonzo: violinista
Maria Agnese Antenucci: flauto dolce
Silvana Lucibello: flauto dolce