Paperdi Caserta, debutto alla grande al PalaPiccolo: battuta la Solbat Piombino

Paperdi Caserta, debutto alla grande al PalaPiccolo: battuta la Solbat Piombino
I Vertici della Paperdì, il presidente della Provincia Giorgio Magliocca e il vice sindaco Emiliano Casale hanno salutato il pubblico per il debutto della squadra
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

La speranza è ancora viva. La Paperdi Caserta debutta magistralmente al rinnovato e gremito PalaPiccolo, battendo fra le mura amiche la Solbat Piombino con il punteggio finale di 68-66

Una partita tirata fino alla fine, dove i piccoli dettagli hanno fatto la differenza in favore della squadra di Ciro Dell’Imperio che, bloccando il miglior attacco del girone A di Serie B, sale a 12 punti in classifica e si riavvicina alla Virtus Salerno, a soli tre punti. E i bianconeri hanno a disposizione anche il jolly della partita da recuperare con Rieti.

lapagliara
lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

Nei primissimi minuti si va ai ritmi dei toscani, che gradiscono tirare nei primi secondi dell’azione. Cinque punti di Piccone firmano il 3-8, ma Caserta trova la forza di reagire con sette punti di Paolo Paci. Piombino prova a rimettere il muso avanti, ma i bianconeri rispondono colpo su colpo prima dei canestri di De Zardo e Almansi che chiudono il primo quarto sul 17-20.

Almansi è ancora un fattore con due triple: per la Solbat è un parziale di 0-12 a cavallo tra primo e secondo quarto che porta il punteggio sul 17-28 al 12’. Ma Caserta reagisce nuovamente, mettendo il tappo al proprio canestro e trovando punti importanti da Lucas, Mastroianni e Alibegovic, ritornando così ad un possesso di margine (25-28). Piombino non riesce a scappare, Paci sale di nuovo in cattedra e Caserta chiude il secondo quarto in vantaggio sul 35-34, con un break a favore di 18-6.

Al rientro dagli spogliatoi Piombino riesce ad attivare Berra e sotto la sua spinta gli esterni tornano ad essere pericolosi: Turel e Venucci permettono agli ospiti di allungare sul 38-46. L’attacco di Caserta non gira, si segna con il contagocce e si resta aggrappati a Paolo Paci che fa pentole e coperchi, con la Paperdi che rimane attaccata alla sfida sul 47-55 dell’ultimo stop and go.

Ma il quintetto di Dell’Imperio non si arrende: triple di Mastroianni e Alibegovic, canestro di Lucas ed in un minuto e mezzo è di nuovo parità (58-58). Diventa una sfida tiratissima, le due squadre si superano costantemente con il vantaggio da una parte e dall’altra che non supera i due punti negli ultimi sette minuti.

Tre liberi di Turel al 4’ rimettono avanti Piombino, i canestri di Paci e Lucas però dimostrano che la Juve è viva. Si entra negli ultimi 90’’ in parità, Lucas trova lo spiraglio per servire Paci per il 68-66; Turel fallisce la tripla del successo e può partire la festa al palazzetto di viale Medaglie d’oro.

Paperdi Caserta – Solbat Piombino 68-66 (17-20, 35-34, 47-55)

Caserta: Paci 25 (10/12, 0/0), Alibegovic 11 (1/8, 2/5), Mastroianni 10 (2/3, 2/3), Cavallero 9 (1/5, 2/4), Lucas 9 (3/4, 1/3), Vitale 2 (1/2, 0/3), Mehmedoviq 2 (0/1, 0/0), Sergio (0/0, 0/4), Pagano (0/0, 0/0), Pisapia NE, Pani NE, Ferraro Ne. All. Dell’Imperio

Piombino: Piccone 15 (5/10, 1/5), Turel 11 (1/1, 2/6), Almansi 11 (1/2, 2/2), De Zardo 8 (1/1, 2/5), Venucci 6 (0/1, 2/7), Azzaro 5 (1/3, 1/3), Cappelletti 3 (1/2, 0/3), Okiljevic 2 (1/2, 0/3), Longo (0/1, 0/1), D’Antonio (0/0, 0/0). All. Cagnazzo

Arbitri: Fiore di Napoli e Rubera di Bagheria (Palermo)
Caserta: tiri liberi 11/14, rimbalzi 39 7+32 (Paci 14), assist 13 (Paci, Lucas e Mastroianni 3) Piombino: tiri liberi 10/16, rimbalzi 33 8+25 (Venucci 7), assist 11 (Venucci 4)