La Paperdi Caserta a Rieti non riesce a portare a casa la vittoria per soli due punti

La Paperdi Caserta a Rieti non riesce a portare a casa la vittoria per soli due punti
glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

Nonostante la loro partita fosse piena di orgoglio e rabbia, la Paperdi Caserta si è fermata al PalaSojourner di Rieti. I padroni di casa hanno vinto la partita 69-67 in una sfida molto equilibrata, con i bianconeri che hanno pagato per la loro scarsa precisione al tiro, specialmente dall’arco dei tre punti: solo 4 su 22 tentativi. Questo ha penalizzato la squadra di Ciro Dell’Imperio, che aveva la possibilità di ottenere la seconda vittoria stagionale.

La Juve ha provato a stringere le maglie in difesa costringendo Rieti a molte palle perse. Un 6-0 di Butorac e Paci ha permesso ai bianconeri di ottenere il vantaggio iniziale di 6-10, ma la NPC ha subito rialzato la testa costringendo Caserta a tiri forzati e prendendo il vantaggio sul 14-10 al 7′. Tuttavia, Davide Mastroianni ha ottenuto dei punti importanti per la Juve: cinque punti del numero 3 ed un appoggio di Fatih Mehmedoviq hanno permesso ai viaggianti di chiudere il primo parziale con un vantaggio di un punto (16-17).

lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

I padroni di casa hanno preso il controllo del gioco nei primi minuti del secondo quarto: Rieti si è ripresa il vantaggio al 13′ con una striscia positiva di 8-1 (24-18 al 13′). Tuttavia, Denis Alibegovic si è messo in mostra: l’ultimo arrivato è stato il principale responsabile del break di 10-0 che ha permesso a Caserta di ribaltare nuovamente il risultato a proprio favore sul 27-32. Rieti ha reagito con Markovic e Cusenza, ma Caserta è rimasta avanti grazie al buzzer beater dall’angolo di Nicola Mei per il 36-38 all’intervallo.

Alibegovic ha provato a prendere in mano la situazione segnando quattro punti consecutivi per il 38-42 al 22′, ma ha commesso il terzo fallo. Questo ha permesso alla NPC di ottenere il controllo della partita, con Markovic che ha preso il comando segnando sei punti durante il break di 12-4 concluso dal gioco da tre punti di Cusenza (50-46 al 28′). Tuttavia, la Juve è rimasta a galla grazie ai due canestri di Mehmedoviq e all’appoggio di Mei per il 53-52.

Un tecnico commesso dall’allenatore di Rieti Ponticiello ha permesso ai bianconeri di continuare il loro break di 10-1 che ha permesso alla Juve di prendere il volo sul 52-58 al 33′. Rieti ha cercato di riprendere il controllo del gioco con Bacchin, mentre Caserta ha continuato a giocare i pick and roll con Fatih Mehmedoviq protagonista. Tuttavia, il numero 77 è stato estromesso dalla partita dopo un colpo duro non sanzionato in attacco da parte di Cassar. La Juve ha quindi perso il suo principale punto di riferimento nel pitturato.

Un tiro da tre punti di Cassar e un fallo lontano dalla palla di Sergio su Cusenza hanno permesso a Rieti di tornare nuovamente in vantaggio sul 65-64. Sergio ha riportato la Juve avanti, ma i padroni di casa hanno preso nuovamente il controllo del gioco grazie ai liberi di Da Campo a 22” dal termine. Caserta ha avuto l’ultima opportunità, ma la conclusione di Hadzic si è spenta sul ferro.

NPC Rieti-Paperdi Caserta 69-67

(16-17, 36-38, 53-52)

NPC Rieti: Markovic 22 (6/11, 1/6), Da Campo 15 (4/6, 1/3), Cassar 14 (2/7, 2/3), Cusenza 12 (3/6, 1/2), Bacchin 4 (0/4, 1/2), Melchiorri 2 (1/1, 0/3), Del Sole (0/0, 0/0), Mele (0/0, 0/1), Perella (0/0, 0/0), Cavallero NE, Margarita NE, Reginaldi NE. All. Ponticiello

Paperdi Caserta: Alibegovic 13 (3/9, 1/3), Paci 12 (4/9, 0/0), Mehmedoviq 12 (6/8, 0/1), Mastroianni 11 (4/6, 1/1), Mei 8 (2/3, 1/4), Lucas 4 (2/6, 0/2), Sergio 3 (0/0, 1/5), Hadzic 2 (0/4, 0/3), Butorac 2 (1/4, 0/3), Pagano NE. All. Dell’Imperio

Arbitri: Suriano di Settimo Torinese e Mamone di Novara.

Rieti: Tiri liberi 19/29, rimbalzi 40 6+34 (Cassar 12), assist 15 (Markovic e Cassar 4)

Caserta: Tiri liberi 11/16, rimbalzi 42 13+29 (Hadzic 9), assist 17 (Lucas 5)