La professoressa aggredita da un alunno incontra i suoi studenti al Miur. Presente anche il ministro Fedeli

La professoressa Franca Di Blasio e il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli

Santa Maria a Vico (Caserta) – Un rapporto speciale quello tra la professoressa Franca Di Blasio e gli alunni della quarta A, indirizzo Meccanica e Meccatronica, dell’Istituto Majorana di Santa Maria a Vico. I ragazzi l’hanno definita “la guida per eccellenza, che sa trattarci con autorevolezza e, allo stesso tempo, con grande amore”.

La docente oltre un mese fa venne aggredita con un coltello e sfregiata al volto da uno studente 17enne e nella giornata di ieri ha incontrato per la prima volta al Miur dopo il terribile episodio i suoi allievi della quarta A e di un laboratorio che segue sempre nello stesso istituto. I ragazzi hanno sempre dimostrato grande affetto alla professoressa di italiano, soprattutto dopo l’aggressione di cui è stata vittima. Lo stesso Ministero tramite una nota ha fatto sapere che l’insegnante non è ancora tornata a scuola e che l’incontro con gli studenti è avvenuto in presenza del ministro Valeria Fedeli, che già il 5 febbraio scorso, a pochi giorni dall’aggressione, aveva ricevuto la docente.

“Desideriamo rivedere presto il suo sorriso rassicurante che rianima l’intera classe” hanno scritto alla loro docente studentesse e studenti in una lettera letta oggi al Ministero. “Ci mancano i suoi consigli per la lettura, i suoi suggerimenti su luoghi da visitare, i film da vedere, i cibi da assaggiare. La nostra professoressa conosce ciascuno di noi come pochi, sa percepire le nostre potenzialità e difficoltà. Come ogni guida ci sprona e ci rimprovera. Con lei cadiamo e ci rialziamo ogni volta più sicuri”.

Dal canto suo il ministro dell’Istruzione Fedeli ha condannato nuovamente il gesto, definendolo però un episodio dal quale ripartire per costruire una scuola migliore. Vanno in direzione di questo recupero la reazione esemplare degli alunni e il comportamento della stessa docente che non ha criminalizzato il ragazzo che l’ha aggredita ma si è chiesta in un primo momento quali fossero stati i suoi errori. La Fedeli ha poi sottolineato quanto siano importanti la cultura del rispetto e il ruolo della famiglia per costruire una scuola nuova e migliore.

All’incontro hanno partecipato, oltre al dirigente scolastico Maria Giuseppa Sgambato, anche altri docenti dell’istituto “Majorana” di Santa Maria a Vico, la Direttrice Generale dell’Ufficio Scolastico per la Campania, Luisa Franzese, e il Capo di Gabinetto del Miur, Sabrina Bono.