La Provincia di Caserta ha aderito al progetto SportAbility: l’abilità dello sport per una crescita inclusiva

SportAbility

Con decreto presidenziale n. 82, la Provincia di Caserta ha aderito al progetto “SportAbility: l’abilità dello sport per una crescita inclusiva, relazionale e sana”, curato dalla Provincia di Salerno.

L’intervento progettuale, che rientra nell’ambito della macro Iniziativa “AzioneProvincEgiovani 2020”, vede coinvolte le Province di Salerno, Avellino e Caserta, unitamente all’Ufficio Scolastico Regionale ed ai Comuni di Nocera Inferiore e San Valentino Torio. Completano il partenariato soggetti esterni alle istituzioni (CSI, CUS, COSVITEC scarl, Salerno Guiscards, Fondazione Carisal), individuati dal Capofila (UPI Campania) in seguito alla pubblicazione di una manifestazione di interesse.

L’attuale periodo di pandemia ha stravolto la vita di tutti noi, in particolare quella dei giovani. L’interruzione delle attività didattiche e le chiusure delle palestre hanno contribuito ad un cambiamento dello stile di vita dei giovani, al punto che tanti di essi si sono lasciati andare a comportamenti di vita non propriamente corretti, con disagi anche interrelazionali.

Anche in tale contesto s’inserisce l’idea base del progetto, che è strutturata intorno ad un duplice obiettivo: diffondere la cultura della pratica sportiva e di una sana e corretta alimentazione, quale strumenti di benessere della persona e di aggregazione mediante la diffusione delle informazioni e la promozione di spazi di confronto e dialogo tra i giovani e tra questi e le Istituzioni.

“Uno sport per tutti e di tutti”: diventa così il leitmotiv che il progetto si propone attraverso una diffusa attività di informazione e formazione rivolta alle scuole ed alle istituzioni locali.

I beneficiari diretti saranno giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni, studenti degli Istituti Superiori delle province coinvolte. L’idea progettuale si svilupperà nell’arco di un semestre e terminerà a Settembre 2021. Particolare attenzione sarà data anche alla linea di attività trasversale, denominata “I giovani e le nuove tecnologie”.

Il progetto si propone di educare i giovani anche ad un uso consapevole dei social network grazie alla Media Education, un’attività educativa con risvolti didattici, volta a sviluppare negli studenti la capacità di comprendere i media, le varie tipologie di messaggi, di utilizzarli correttamente, di saper interpretare in maniera critica il messaggio e, pertanto, di usare in maniera consapevole i media. Complessivamente, quindi, sarà un’occasione per promuovere il valore educativo dello sport, come momento di crescita e di espressione individuale e collettiva.

“Proporre interventi ed azioni educative per i giovani – ha dichiarato Giorgio Magliocca, Presidente della Provincia di Caserta – proprio in questo particolare e difficile momento che ha stravolto in particolare la loro vita, assume un elevato valore sociale, perché significa aiutarli a recuperare quella serenità d’animo, lacerata dalla pandemia, che risulta essenziale, sul piano psicologico, per una sana crescita umana, sociale ed etica dell’intero mondo giovanile. Abbiamo il dovere come istituzione, come adulti e genitori – ha concluso Magliocca – di intervenire con tutti gli strumenti a disposizione per alleviare, quanto più possibile, l’enorme pressione psicologica che si è abbattuta prepotentemente sui nostri giovani”.