La Reggia di Caserta, ormai “orfana” di Mauro Felicori, non ha eventi in programma per Natale 2018

Caserta – Riportiamo un articolo molto interessante di Lidia Luberto ma, allo stesso tempo, triste in merito agli eventi natalizi (assenti) alla Reggia di Caserta, pubblicato oggi nelle pagine de “Il Mattino”. A quanto pare l’assenza del direttore Mauro Felicori si avverte, eccome!

Il Natale alla Reggia quest’anno non ci sarà. Il monumento osserverà i regolari orari di apertura, ma non ci saranno concerti, iniziative, performance teatrali e rappresentazioni in abiti d’epoca, insomma un’altra storia rispetto a ciò che è successo negli ultimi tre anni, quando ai turisti che stavano arrivando sempre più numerosi, venivano proposte iniziative, manifestazioni, eventi per arricchire e rendere più attraente la visita al capolavoro vanvitelliano.

Quasi certamente non ci sarà neanche il Concerto di Capodanno dell’Orchestra sinfonica «Claudio Abbado» di Salerno che pure la Regione Campania aveva offerto alla Reggia: un’opportunità, per giunta a costo zero, che l’iter burocratico, reso più complicato dalla mancanza di un direttore in loco, farà perdere alla città. Ma tant’è.

Così la Reggia ritorna nel cono d’ombra dove era stata tenuta per troppo tempo e da dove faticosamente stava cercando di uscire. Una reggia che attraeva visitatori da lontano, ma che smuoveva anche turismo di vicinanza: erano tantissime le persone di Napoli, della Campania, della stessa Caserta e della provincia, che arrivavano al Palazzo reale, non solo per rivederlo, ma anche per partecipare a questo o quell’evento, per assistere a qualche concerto o proposta musicale, per godere della suggestione delle visite notturne.