La Reggia di Caserta taglia oggi il traguardo di un milione di visitatori nel 2023

La Reggia di Caserta taglia oggi il traguardo di un milione di visitatori nel 2023
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

La Reggia di Caserta ha accolto il suo milionesimo visitatore del 2023. Il Complesso vanvitelliano ha tagliato il traguardo del milione di ingressi in un anno per la prima volta dal 2000, anno del Giubileo.

Questa mattina Anselmo Merola, 52 anni, residente a Galliate in provincia di Novara ma originario di Curti nel Casertano, insieme alla moglie Erika, alla cognata Sonia, entrambe messicane, e alla figlia di nove anni, all’ingresso al Museo hanno trovato un’insolita accoglienza. Al personale entusiasta, si è aggiunta il direttore Tiziana Maffei che ha stretto la mano al visitatore, consegnandogli come riconoscimento un cofanetto contenente un abbonamento di coppia per condividere la cultura e un regalo personalizzabile per la costruzione di un’esperienza unica e indimenticabile al Museo.

Anselmo, operaio manutentore, è tornato per le festività natalizie al paese di origine. Solo pochi giorni, per poi fare ritorno a casa nel Novarese. Dopo un viaggio in auto di otto ore, ha scelto di venire alla Reggia di Caserta per rendere questo Natale più speciale, soprattutto per la piccola, per la prima volta nella sua vita al Complesso vanvitelliano. Il 25 dicembre, senza poter fare neanche il pranzo di Natale, la famiglia attraverserá nuovamente il bel Paese fino a Galliate per tornare al lavoro.

lapagliara
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

“Sono stato qui in molte occasioni da ragazzo, ho tanti ricordi che mi legano alla Reggia di Caserta – ha detto Anselmo – L’ultima volta sono venuto nel 2007, per il viaggio di nozze quando ho voluto far conoscere la Reggia a mia moglie, messicana. Oggi ho portato anche mia figlia e mia cognata che ne hanno sentito parlare da me tantissime volte ma che non erano mai state qui. Il mio posto preferito è il Giardino Inglese, così oggi, dopo tanto tempo, visiterò di nuovo il Parco reale. Sono fiero di quello che è la Reggia, a Novara parlo sempre con tutti di questo magico luogo. Per questo resto sempre aggiornato su ciò che accade, attraverso i social e internet. Anche se vivo lontano, il mio cuore è rimasto qui. E la Reggia è diventata ancora più bella. Siamo a Caserta solo per pochissimi giorni, ma una tappa in questa meraviglia non poteva mancare”.

“E’ un posto magnifico – ha affermato Erika, moglie di Anselmo – anni fa mi sono innamorata del Giardino Inglese e adesso abbiamo voluto portare mia sorella e nostra figlia. In messico non abbiamo un posto così. Sarà una bellissima giornata. Ci sono stata anni fa ma adesso la Reggia è molto più bella”.

Anselmo e la sua famiglia questa mattina, intorno alle 10.30, hanno acquistato i titoli di accesso alla biglietteria di piazza Carlo di Borbone e mai avrebbero immaginato cosa stava per accadere. Al Cancello centrale ad attenderli c’era lo staff del Museo MiC e Ales e il personale di Opera laboratori, pronti a festeggiare il milionesimo visitatore. Anselmo, visibilmente emozionato, non ha nascosto l’orgoglio e la gioia. Tornerà in primavera per utilizzare i “premi” ricevuti questa mattina.

Lo staff della Reggia di Caserta, bene Unesco, si è impegnato negli ultimi anni con dedizione e passione al conseguimento di questo obiettivo. “E’ un riconoscimento del lavoro svolto in questi anni da tutto il personale del Museo – ha detto il direttore Tiziana Maffei – Un traguardo raggiunto nonostante il contingentamento degli accessi deciso per garantire a tutti i nostri visitatori un’esperienza piacevole, di arricchimento culturale e personale e in sicurezza. Il Complesso vanvitelliano ha dimostrato di saper conciliare le esigenze di tutela e salvaguardia del patrimonio e quelle legate ai numerosi cantieri in corso con la fruizione museale. Continueremo a lavorare per fare ancora di più per questo luogo e questo territorio”.