La Regione Campania sta valutando di chiudere le scuole superiori da lunedì 15 febbraio, si torna alla DAD

La Regione Campania sta valutando di chiudere le scuole superiori da lunedì 15 febbraio, si torna alla DAD

Secondo alcune voci che circolano insistentemente in questi giorni, L’Unità di Crisi della Regione Campania starebbe valutando interrompere di nuovo la didattica in presenza a partire da lunedì 15 febbraio. Per giungere ad una decisione in merito ad una nuova chiusura delle scuole, l’organo della Protezione Civile regionale starebbe monitorando l’andamento dei contagi in questi giorni, con particolare attenzione alla scuole superiori.

Quelle che più esattamente si chiamano Scuole Secondarie sono state riaperte in Campania lunedì 1 febbraio con una presenza del 50% ma risulterebbe già un aumento dei contagi correlato alla didattica in presenza, fenomeno che verrà monitorato prima di passare di nuovo alla didattica a distanza (DAD).

Sempre secondo le indiscrezioni, domani si dovrebbe tenere una riunione dell’Unità di Crisi appositamente per fare il punto della situazione circa la scuola, da questa riunione dovrebbero dipendere le decisioni del presidente Vincenzo De Luca che potrebbe firmare una nuova Ordinanza.

La riapertura delle scuole superiori dal 1 febbraio è stata effettuata in esecuzione di un’ordinanza di urgenza del Tar che aveva accolto la richiesta dei comitati No Dad, nonostante il parere contrario del Governatore della Campania. Lo stesso Tar però potrebbe giudicare in modo diverso la medesima questione di fronte a un numero di contagi più elevato.

Ieri la Campania è stata la seconda regione d’Italia, dopo la Lombardia, per incremento dei casi da Coronavirus. I dati dell’ultimo Bollettino dell’Unità di Crisi riportano un indice di contagio sopra l’8% contro un 5% su base nazionale.