La scuola non si ferma: “SOS Didattica a distanza” con eTwinning al tempo del Covid-19

La scuola non si ferma, SOS Didattica a distanza con eTwinning al tempo del Covid-19

Mese di Marzo 2020. Eccoci qua, catapultati in piena emergenza Coronavirus. Niente campanella la mattina, niente passi frettolosi di alunni e docenti che si avviano verso le aule: siamo in lockdown, la scuola trasloca sul web, il lavoro diventa “smart”.

E’ tempo di ripensare alla didattica e accettare la sfida.

Il progetto “Step in and Shape your Future” nasce in questo contesto.

Nella mia scuola, gli alunni delle classi 5E e 5F, nelle quali il progetto viene attivato, scoprono che lavorare in remoto e collaborare a distanza con due classi Portoghesi è un’esperienza entusiasmante.

La dimensione europea è un aspetto fondamentale di ogni gemellaggio eTwinning. Europa in eTwinning significa interazione e collaborazione tra docenti e tra alunni di paesi diversi.

La creazione di gruppi misti, la condivisione di obiettivi, la collaborazione attiva rafforzano lo sviluppo di una cittadinanza europea e portano ad una reale conoscenza reciproca.

Il tema del progetto, la preservazione dell’ambiente, tocca da vicino i giovani che hanno preso coscienza dell’emergenza. Ecco la parola chiave: emergenza. Emergenza Covid. Emergenza climatica.

La diffusione del Covid-19 è legata anche alla sottovalutazione dell’impatto delle attività umane sull’ambiente. Sono state sufficienti poche settimane di blocco per constatare gli effetti benefici sull’ambiente.

I ragazzi hanno affrontato questo tema. Hanno comunicato, scritto, letto dei cambiamenti climatici, della tutela dell’ambiente, della necessità di promuovere processi e stili di vita sostenibili. Hanno esaminato il problema da varie prospettive, discusso e suggerito soluzioni.

Hanno creato in lingua inglese, usando App e Software didattici come Kahoot, Inshot per la produzione di un video, Padlet, Answergarden. Hanno imparato in fretta e hanno fatto esercizio di scrittura creativa in inglese, sviluppato la competenza a lavorare in team. Hanno usato una piattaforma digitale, Twinspace, device e tool didattici coinvolgenti ed utili non solo per la DAD ma anche nelle attività curricolari in presenza.

Un insegnante che progetta e che con i suoi alunni sviluppa un progetto eTwinning, varca la soglia di un universo pedagogico diverso.

A conclusione del progetto, in ogni partecipante c’è principalmente la consapevolezza che l’attività svolta ha portato a sviluppare competenze diverse da quelle tradizionali e conosciute, che le tecnologie possono essere un eccellente strumento per lavorare insieme. E anche un’altra lingua, sia essa quella dei partner o veicolare, trarrà vantaggio da un esercizio costante, vero, nel procedere del lavoro insieme, ogni giorno, riempiendo la parola Europa di significati vicini all’esperienza di ciascuno.

(Prof.ssa Mariastella Parisi)