La seconda tappa del torneo “Cose d’interni Poetry Slam” giovedì 29 febbraio a Capua

Giuseppe Bellone e Maria Pia Dell'Omo introducono il torneo - Torneo di Poetry Slam "Cose d'interni", tappa I - Capua
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Oggi, giovedì 29 febbraio 2024 alle ore 19.00, la città di Capua ospiterà la seconda tappa del torneo di poesia performativa “Cose d’interni Poetry Slam”. Il torneo è così nominato perché si terrà all’interno dello spazio culturale “Cose d’interni” in Corso Gran Priorato di Malta al civico 88, spazio che ospita anche “Il circolo dei lettori di Capua”. L’evento è nato da una collaborazione tra Maria Pia Dell’Omo, una delle principali promotrici della Slam Poetry in Campania, e Giuseppe Bellone, direttore artistico di Capua Il luogo della Lingua Festival.

Il Poetry Slam è una disciplina artistica sempre più apprezzata in tutto lo stivale e che riscuote grande partecipazione da parte del pubblico campano, per le sue caratteristiche di spettacolo coinvolgente e dinamico.

Le sue regole sono semplici. Ogni poeta gareggia con poesie scritte di proprio pugno e il pubblico presente svolge anche il ruolo di giuria popolare: voterà infatti gli autori in base alle capacità di scrittura e interpretazione.

In questo appuntamento, a sfidarsi sul palco saranno: Angela Barbieri, Antonio “D.”, Giando Lorusso, Tiberio Madonna, “Moni”, Armando Pirolli e Naomi Simeoli.

Aprirà la competizione con il “sacrifice” Vik Stragovin, vincitore del torneo “La Grande Bellezza” conclusosi lo scorso maggio nel Museo Provinciale Campano, nonché secondo classificato al Campionato regionale di Poesia performativa 22/23 organizzato da Caspar Campania Slam Poetry.

Ogni gareggiante allo Slam avrà a disposizione tre minuti a turno per leggere ed interpretare il proprio testo e non dovrà assolutamente avvalersi di vestiti di scena, musiche e trucco.

I primi tre classificati avranno accesso di diritto alla finale di torneo, che si disputerà entro il 2024 in data da comunicarsi.

La partecipazione è completamente gratuita e mette in palio, per i vincitori assoluti della finale del torneo, premi di carattere culturale: al primo classificato, un buono libri di euro venti presso la libreria “Cose d’interni”, più intervista sul portale web “Capua Il luogo della lingua”; al secondo classificato, un biglietto per due persone per una delle proiezioni che si tengono al “Cinema Ricciardi”; al terzo classificato, un aperitivo per due persone al “Mater Bistrot” di Capua.

Condurranno la gara Maria Pia Dell’Omo e Tiziana Ferraiolo. Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Sarà a disposizione per il pubblico anche il Bistrot all’interno della libreria.