La storia del basket Partenopeo raccontata da Manfredo Fucile e Stefano Prestisimone

Caserta – Nel quadro di una serie d’iniziative tese a valorizzare lo sport come bene culturale, il Liceo Alessandro Manzoni ha organizzato per Venerdì 18 febbraio 2022, alle ore 16:00, in presenza presso il teatro del Buon Pastore di Caserta, la presentazione del libro “Quando il basket era leggenda – la Napoli dei canestri dagli albori agli anni ‘70” di Manfredo Fucile e Stefano Prestisimone, edito da LeVarie.

L’incontro, che sarà trasmesso anche in diretta sui canali social del Campus Manzoni, sarà moderato da Sante Roperto, docente universitario dell’Università di Napoli “Federico II”, giornalista e scrittore, e vedrà gli interventi di Adele Vairo dirigente scolastico del Liceo Manzoni di Caserta e Michele De Simone delegato provinciale del Coni di Caserta, degli autori Manfredo Fucile e Stefano Prestisimone, in duplice veste di atleti e dirigenti sportivi, e di Marco Lobasso editore e giornalista sportivo, attualmente capo della redazione sportiva di “Leggo”.

Ad arricchire la tavola rotonda con la loro preziosa presenza ci saranno i veterani del basket casertano: Sergio Donadoni, Antonio Di Lella, Nando Gentile, Carlo Giannoni, Luigi Zampella, Mario Simeoli, Silvio Donadoni e Gianfranco Maggiò. Quest’ultimo figlio di una famiglia che investì in modo oculato per far sì che la realtà del basket casertano crescesse in modo organico e senza squilibri sociali, portando nel 1991 la squadra di pallacanestro Phonola a un’impresa sportiva dal valore sociale immenso, come non era mai successo che una squadra del Mezzogiorno vincesse lo scudetto, e nessun’altra squadra del Sud, ancora oggi, è riuscita a portare a casa quest’ambito trofeo.

Il libro racconta la storia del basket partenopeo dai primordi del 1912 vigilia della Grande Guerra fino all’epopea della squadra Partenope Napoli Basket degli anni ‘70. Un volume ricco di storie e aneddoti, un prezioso documento di studio per i nostri giovani studenti del Liceo Scientifico a Potenziamento Sportivo, perché sarà da supporto didattico per sviluppare, attraverso la chiave di lettura della storia di questo sport a stelle e strisce, una consapevolezza sempre più approfondita sullo sport, con la conseguente sua utile conoscenza. Perché lo sport sia sempre più elemento di crescita culturale e di pace tra popoli.

L’evento è stato promosso dal dirigente scolastico Adele Vairo, in sinergia con il Dipartimento di Scienze Motorie e Sportive, è stato coordinato dal professor Luciano De Luca e dal direttore della radioweb Manzoni professor Giuseppe Landolfi, ed ha ottenuto il patrocinio del Comitato Fair Play accordato dal presidente Ruggero Alcanterini.