Ladri di rame non si fermano all’alt dei Carabinieri che sono costretti ad inseguirli per circa 10 chilometri

inseguimento carabinieri

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca (CE), in quel centro, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per  resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato arnesi atti allo scasso, del cittadino rumeno C. D. R., cl. 1984, residente a Casal di Principe (CE).

I militari dell’Arma hanno intercettato l’autovettura sulla quale viaggiava l’arrestato unitamente ad un seconda persona, mentre sfrecciava a velocità sostenuta lungo la s.s. domiziana, all’altezza del km. 12+400 del comune di Sessa Aurunca.

Il conducente, incurante dell’alt intimato dai carabinieri, ha proseguito la corsa innescando un inseguimento protrattosi per circa 9 km, quando, dopo aver cercato di speronare l’autovettura dell’Arma, ha arrestato la marcia continuando la fuga a piedi. Dopo pochi metri e una breve colluttazione con i militari, uno dei due fuggitivi è stato bloccato ed arrestato.  Il suo complice è riuscito a far perdere le proprie tracce per le campagne circostanti.

A seguito della perquisizione veicolare sono stati rinvenuti circa kg. 400 di cavi di rame, nonché diversi arnesi atti allo scasso, guanti e passamontagna. Quanto rinvenuto, unitamente all’autovettura, è stato sottoposto a sequestro.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Loading...