L’Ail Caserta, “Sezione Valentina Picazio” dona 200 tute monouso all’Azienda Ospedaliera del capoluogo

E’ un lavoro enorme e straordinario quello che, con un immenso senso del dovere e con indomito coraggio, stanno portando avanti tutti gli operatori sanitari e non dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta per contrastare l’emergenza epidemiologica del COVID-19.

Lottano ogni giorno, consapevoli dell’assoluta indispensabilità della loro azione, svolta spesso in condizioni difficilissime e oltre ogni limite del sopportabile, contro un “nemico”che, perché invisibile e subdolo,induce ad una frenetica lotta senza quartiere e senza soluzione di continuità. Ma grazie ai nostri amici sanitari e al lavoro altrettanto nevralgico di direzione e coordinamento dei vertici aziendali, oltre ad una doverosa e disciplinata osservanza di tutti noi cittadini delle prescrizioni e raccomandazioni comportamentali impartite dalle Autorità in materia di contrasto alla emergenza in atto, alla fine si vincerà la guerra. Perché siamo in guerra e di ciò dobbiamo averne una responsabile consapevolezza e solo facendo “squadra” ne possiamo uscire vincitori prima possibile.

L’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma di Caserta ODV “Valentina Picazio” di Caserta desidera far giungere a tutti i medici, gli infermieri e a quanti concorrono ad assicurare ogni soccorso sanitario, un “GRAZIE” infinito dal più profondo del nostro cuore.

Certi di fare casa gradita e utile questa sezione Ail Caserta intende DONARE  200 TUTE MONOUSO, con cappuccio e di colore bianco, di taglie diverse da destinare all’Uoc di  Pronto Soccorso dell’Aorn Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, così soddisfacendo al bisogno immediato rappresentateci per le vie brevi dal direttore di quella unità operativa complessa, prima linea nei processi di accoglienza sanitaria.

Ma il nostro elogio ed apprezzamento va particolarmente a tutta l’equipe curante  dell’UOC di Ematologia ad indirizzo Oncologico, sapientemente diretta dal dott. Ferdinando Frigeri,così come ai sanitari tutti dell’UOC di Pronto Soccorso e di Medicina d’Urgenza,  altrettanto ottimamente diretta dal dott. Diego Paternostro.

Non per ultimo, vogliamo rivolgere una commossa vicinanza a quelle persone che ancora lottano contro il morbo e un empatico abbraccio ai familiari di quelli che purtroppo non ce l’hanno fatta.

Il Presidente Ail Fulvio Picazio

e i Volontari Ail Caserta