Quando qualcuno se ne va, resta l’amore intorno: quattro anni fa ci lasciava Pino Daniele

Risuonano nei nostri cuori le note, le poesie del celebre cantautore Pino Daniele del quale ricorre oggi il 4° anniversario dalla scomparsa, come non cercare di ricordarlo per l’apporto culturale e sociale che ha dato al nostro territorio e a noi, Pino, e tutti ci sentiamo di chiamarlo così per il grande trasporto della sua musica, una musica che accomuna tutti, che parla di vita, di verità, d’amore e sofferenza e tanto altro, ha rivoluzionato la storia della musica italiana, ha reso la musica napoletana un linguaggio universale, apprezzato in tutto il mondo.

Da autodidatta impara l’arte della chitarra e da lì in salita esordendo con le prime collaborazioni all’apice delle quali ricordiamo quella con “Napoli Centrale”, che più tardi diverrà il suo complesso di riferimento.

La sua immensa poliedricità lo porta a mescolare generi diversi dal classico Jazz al Blues e Soul, le sue musiche fanno da colonne sonore ai film del suo grande amico Massimo Troisi, fonde musiche, culture, porta tutt’ora alto il nome di Napoli.

In questi giorni, come già in precedenza con il concerto “Pino è”, si ricorda il suo nome, la sua canzone che porta con sé grandi insegnamenti di uguaglianza, emblema del sentimento puro, è la dimostrazione che l’arte, la musica sono mezzi che avvicinano e che accomunano ogni animo.

Stasera in Via Partenope la terza edizione del flash mob “Pino Daniele, I still love you”, dal 14 febbraio in giro per l’italia con “Tribute to Pino Daniele” la band Musicanti.

Non dimenticheremo mai un uomo come Pino Daniele, la sua forza comunicativa e come abbia unito tante persone, tanti cuori attorno al suo ricordo. Il suo inedito “Resta quel che resta” pubblicato postumo parla d’amore, con tono nostalgico, eppure quella stessa nostalgia ci unisce  nel suo ricordo, suona quasi un saluto dal nostro amato Pino

Quando qualcuno se ne va resta l’amore intorno”. We miss you.

Loading...