“A lamp e Sant’Antun”: a Santa Maria l’antica tradizione prende vita

Venerdì 17 gennaio, solennità di Sant’Antonio Abate,  presso il convento francescano Santa Maria delle Grazie di Santa Maria Capua Vetere si terrà  “A lamp ‘e Sant’Antuon”.

La manifestazione, che ufficialmente introduce i giorni del  Carnevale, ripete ormai da anni  un antica, sana e semplice tradizione popolare che i frati minori hanno voluto riprendere per trasmetterla soprattutto alle nuove generazioni, ispirata alla devozione ed alla fede.

Dopo la Santa Messa Vespertina delle 18  nello spazio adiacente il convento  si inizierà con  l’accensione e la benedizione del fuoco purificatore a ricordo del fatto che Sant’Antonio Abate vinse il male sconfiggendo il diavolo.

Davanti alla scoppiettante pila di fascine ardenti ci sarà poi la suggestiva benedizione, a cura del  Parroco padre Vincenzo Palumbo,  degli animali domestici che saranno condotti presso  il convento. Successivamente nel salone dell’edificio di via Convento delle Grazie si svolgerà una serata all’insegna della letizia francescana che sarà allietata da musiche e si potranno degustare panini con salciccia e broccoli.