L’Angelo degli Ultimi, la partnership con Don Antonio Di Nardo. A breve la redazione del Vangelo degli Ultimi

La Presidente Antonietta D'Albenzio con Don Antonio Di Nardo e alcuni amici ospiti de La Casa del Sorriso

Il Covid non ha fermato i ragazzi che insieme alla Presidente Antonietta D’Albenzio gestiscono con dedizione l’associazione L’Angelo degli Ultimi e la Casa del Sorriso, la struttura che lo stesso Comune di Caserta ha concesso in affidamento triennale con Patto di Collaborazione, all’associazione.

Non è stato un percorso facile, i percorsi amministrativi non lo sono mai, e quando nella primavera del 2020 il Patto di Collaborazione ha avuto esecuzione formale, grazie anche all’interessamento e all’azione del consigliere comunale Andrea Boccagna che ha preso a cuore personalmente gli amici senza tetto, (tanto da telefonare quasi ogni sera per accertarsi delle condizioni dei ragazzi e delle necessità), c’è da dire che la strada era già stata duramente lavorata proprio dai membri attivi dell’associazione, quelli storici, quelli presenti da sempre, in particolare la Presidente ovviamente, fondatrice della realtà assistenziale e Domenico Romeo, formalmente il segretario dell’associazione, ma di fatto un vero factotum.

A tutti gli altri già presenti da tempo e che tanto hanno lavorato in strada, sotto la stazione, nei lunghi giri serali, e a quelli che si sono aggiunti dopo il 2017 e che hanno partecipato alla co-gestione della Casa, va il ringraziamento sentito e corale della comunità. Tra questi, uno degli ultimi arrivi, ma di grande partecipazione è Don Antonio Di Nardo, parroco della Chiesa di San Benedetto Abbate, proprio nella frazione di San Benedetto a Caserta.

L’arrivo di Don Antonio – racconta Antonietta D’Albenzio –  ha portato una nuova forza, che è quella dell’azione spirituale. Siamo sempre stati legati alla chiesa, sono note le nostre collaborazioni in passato con altri parroci che più volte sono venuti a portare la benedizione all’interno della struttura a Natale, a Pasqua e in occasioni speciali. Monsignor Nogaro resta sempre uno dei più cari amici de L’Angelo degli Ultimi, e quindi ci è sembrato naturale accogliere Don Antonio tra i nostri volontari, ma non solo, renderlo attivo tra i nostri amici clochards a cui fornisce sostegno e conforto morale e pratico”.

“Sono felice di poter collaborare con L’Angelo degli Ultimi – precisa Don Antonio – e la nostra collaborazione ha già prodotto l’idea di un nuovo progetto, quello della redazione del Vangelo Degli Ultimi. Con Antonietta scriveremo un libro che abbiamo chiamato Vangelo in onore di nostro Signore e della buona novella predicata, per raccontare le vite dei nostri amici e le cose buone, che nonostante tutto, riusciamo a registrare in mezzo alla povertà, alla malattia, alla mancanza di tutto”.

Vi ricordiamo che potete seguire le iniziative dell’associazione sulla pagina Facebook L’Angelo Degli Ultimi, e se volete donare personalmente potete raggiungere la sede de La Casa del Sorriso in via Mondo 1, alle spalle della Stazione di Caserta.